Mettiamo molto la testa sullo schermo

L’attore Aleksej Bjelogrlić ha inviato un invito ai giovani a inscenare sabato proteste ambientaliste e ad opporsi a tutto ciò “che ci accade in pace e con dignità”.

Sono venuto da noi sabato, ho un messaggio per la mia generazione e i miei amici che abbiamo sbattuto la testa sugli schermi e abbiamo parlato molto che tutte le cose che accadono non ci riguardano, cosa ci succede. ora siamo molto importanti per noi, siamo tutti giovani. Chi se ne frega se non noi”, ha detto alla fine della sua apparizione come ospite su Hari Baru.

“Dobbiamo scendere in piazza sabato con pace e dignità e opporci a tutto ciò che è successo perché – ci hanno derubato di tutto, ma non ci aspettiamo che ci derubino dell’aria e dell’acqua”. “Dobbiamo opporci a tutte queste decisioni in modo pacifico e dignitoso sabato”, ha detto il giovane attore.

Bjelogrlic ha anche parlato del suo ruolo in JDP.

“Quando ho deciso di dedicarmi alla recitazione, il mio sogno era muovere i primi passi nel teatro e, se avessi potuto scegliere, sarebbe stato il palcoscenico di Ljuba Tadić al JDP. .

Ha esordito da ragazzo nel film “Montevideo, Dio ti vede”. Lo abbiamo visto nella serie “Stamped in a racket”, nella seconda stagione della serie “Shadows over the Balkans”, ha interpretato il personaggio di un giovane pugile di Yatagan Mala. È il membro più giovane del JDP, dove ha suonato e presentato “Zagreb-Belgrado via Sarajevo”.

“Ivo Andri è un marchio serbo e jugoslavo, è stata una grande sfida per me avvicinarmi al personaggio di Andri, ma non volevo caricarmi troppo del suo personaggio e del suo lavoro, ma creare il mio personaggio e le mie azioni attraverso il testo”, ha detto del ruolo di Andrić nel dramma.

“Il mio teatro coltiva valori del Paese che non esistono più, non dico che tutti i valori del Paese siano buoni, ma alcuni sono buoni, e spesso a questo punto rinunciamo ad alcuni valori, e sono contento che JDP lo abbia fatto non mollare, ma li ha nutriti.” , ha detto a proposito di JDP.

Ha anche detto che non è gravato dalla fama. “Non mi sento famoso, anche se mi sento famoso, non lo associo a me stesso, ma al mio cognome, è così, e non ne sono molto contento, ma Lo affronto, lo indosso con orgoglio”, ha aggiunto.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *