I semi più sani per il nostro corpo

Alcuni tipi di cereali possono vantare il loro valore nutritivo e sapori unici che trasformano gli alimenti di tutti i giorni in cibi deliziosi e ricchi di nutrienti.

I semi sono supercibi molto utili per la nostra salute e il benessere di tutto l’organismo.

Questo è un motivo sufficiente per includerlo nella tua dieta, e non solo una volta ogni tanto.

La maggior parte di essi rimarrà fresca fino a un anno se li conservi in ​​un contenitore ermetico in frigorifero.

semi di chia

Un cucchiaio ha più fibre di una fetta di pane integrale. Questi semi migliorano significativamente la digestione e ti mantengono sazio, afferma la nutrizionista Lauren Slayton.

Le fibre, le proteine ​​e gli acidi grassi omega-3 nei semi di chia possono aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Uno studio del 2014 ha anche mostrato un legame tra il consumo di semi di chia e l’abbassamento della pressione sanguigna nelle persone con ipertensione. È anche fantastico che due porzioni di semi di chia offrano la stessa quantità di calcio di mezza tazza di latte.

Semi di girasole

Una porzione fornisce quasi l’intera dose giornaliera di vitamina E, che aiuta a mantenere le cellule cerebrali sane e riduce il colesterolo.

In uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association, i malati di Alzheimer che assumevano vitamina E quotidianamente hanno sperimentato un declino funzionale più lento rispetto a quelli che non lo facevano.

Una porzione offre il 34% della dose giornaliera raccomandata di selenio, un minerale legato alla riparazione del DNA.

semi di lino

Un recente studio sul Nutrition Journal ha riportato che i non diabetici che mangiavano semi di lino, ricchi di fibre che regolano lo zucchero, hanno migliorato la loro sensibilità all’insulina dopo 12 settimane.

Un documento del 2012 in Nutrition & Metabolism suggerisce anche che i semi di lino possono aiutare a ridurre il colesterolo LDL se mescolati con cibi densi, come lo yogurt.

Trenta grammi di questi semi contengono più del doppio degli acidi grassi omega-3, sotto forma di ALA, rispetto a 115 grammi di salmone.

semi di lino

La canapa, che non è un allucinogeno, fa bene alla pelle e alla salute delle articolazioni, afferma Katie Deimeke, dietista della Mayo Clinic.

La canapa è anche una rara fonte vegana di tutti e otto gli amminoacidi essenziali.

Uno studio sui topi pubblicato sull’European Journal of Nutrition ha dimostrato che le proteine ​​della canapa aiutano a ridurre la pressione alta.

Semi di zucca

Questi cereali integrali sono un’ottima fonte di zinco, un nutriente che aiuta a mantenere il corretto funzionamento delle cellule immunitarie. Circa 30 grammi di semi di zucca forniscono circa il 20% del valore giornaliero raccomandato di zinco.

Una porzione offre quasi 10 grammi di proteine, che è circa il 20% della dose giornaliera raccomandata per le donne, il che è ottimo per una fonte vegana. È poco più di mezza tazza di fagioli, scrive Molto semplicemente.

Semenke Susama

I semi di sesamo sono ricchi di fitosteroli, che “si attaccano al colesterolo”, afferma Rebecca Scritchfield, una dietista di Washington.

Diversi studi che hanno studiato la relazione tra sesamo e colesterolo hanno scoperto che l’assunzione giornaliera di semi di sesamo ha un effetto positivo sui livelli lipidici, sul colesterolo LHL e sui livelli di colesterolo totale.

Inoltre, solo 1/4 di tazza contiene cinque volte più ferro di una tazza di spinaci crudi.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.