Uno schiaffo dall’Italia? Non sarà divertente, ma dobbiamo anticipare il gruppo, ha detto Coufal

Anche se i calciatori cechi hanno perso 0:4 in Italia nella prima delle due partite preparatorie prima degli Europei di venerdì, secondo il difensore Vladimír Coufal, non dovrebbero farsi prendere dal panico e cambiare stile. Il difensore del West Ham England, 28 anni, crede che la nazionale debba continuare a credere nel percorso intrapreso sotto la guida dell’allenatore Jaroslav ilhav. Spera che la nazionale possa qualificarsi per gli Europei.

“Non abbiamo giocato bene, ma abbiamo cercato di attenerci ad alcuni dei modelli che i nostri allenatori hanno creato dall’inizio del nostro viaggio con loro. “Abbiamo cercato di tenere molto la palla, giocando con un rischio molto alto, perché oggi bisogna giocare così per avere successo contro una grande squadra. Purtroppo venerdì siamo stati colpiti”, ha detto Coufal in un’intervista online dall’Alto Adige. , dove la squadra sta preparando l’Euro.

“Non potevamo stare sul pallone, non potevamo spegnerlo. Abbiamo giocato con troppi rischi, abbiamo commesso errori da poco. L’italiano ha preso quattro pause e abbiamo segnato quattro gol”, ha aggiunto Coufal.

Nonostante abbia perso pesantemente, ha detto, la squadra ceca non deve farsi prendere dal panico. “A causa di uno schiaffo, non siamo riusciti a fare il viaggio di tre anni nel canestro e ora in qualche modo cambiare lo stile di gioco che vogliamo presentarci”, ha detto Coufal.

“A volte il concetto si perde in Repubblica Ceca. Dopo un fallimento, tutto è spazzatura. Crederemo nel nostro modo e andremo avanti. Andiamo d’accordo con l’Inghilterra in casa, il Belgio e altri rivali, giochiamo un buon calcio”, ha aggiunto il ex giocatore del Liberec o slavo.

Crede che la sua squadra abbia la possibilità di qualificarsi dal girone per gli Europei. Gradualmente affronterà Scozia, Croazia e poi Inghilterra e Inghilterra a Glasgow. “Sappiamo tutti che questo gruppo è molto difficile. Inoltre giocheremo all’esterno due volte, con Scozia e Inghilterra. Oltre alla Croazia, fortissima, le ultime finaliste dei Mondiali. Non sarà divertente, ma vogliamo assolutamente andare avanti”, ha detto Coufal.

Gli Euro e soprattutto il duello con l’Inghilterra gli interesseranno di più mentre gioca nelle isole britanniche insieme a un altro rappresentante, Tomáš Souček, per il West Ham London. “Per noi è importante conoscere la squadra inglese. Non solo io, Tomášová Souček e Kalas, ma anche Matěj Vydra. È solo la terza partita, ma sicuramente ci siederemo e parleremo con l’allenatore. Parliamo con i nostri compagni di squadra Declan (Rice) su “La forza dell’Inghilterra è incredibile, è uno dei più grandi favoriti per una medaglia d’oro. Non possiamo rendere il gioco più difficile di quello che sarà. E cerca di sorprendere tutta Wembley”, ha detto Coufal.

Il massimo ceco per gli Europei dalla divisione della federazione è l’argento del 1996. “Rispettiamo tutti il ​​successo ottenuto dai ragazzi in quel momento e vogliamo emularlo. Ma il calcio si è evoluto ed è cambiato poco da allora. “Certo, speriamo tutti Spero che tu sia fortunato. Ma prenderemo qualche suggerimento? Probabilmente no. Abbiamo allenatori abbastanza bravi da poterci consigliare”, ha detto Coufal.

Insieme a Souček, sono stati tra i tifosi del West Ham la scorsa stagione e hanno aiutato “Palu” a raggiungere la coppa. “È positivo che abbiamo dimostrato che anche giocatori cechi sconosciuti possono svolgere un ruolo importante in una competizione come la Premier League. Siamo felici di aver aperto la porta ad altri giocatori cechi. Che consiglierei qualcuno? ci sono alcuni giocatori qui, ne abbiamo anche parlato al West Ham, ma non posso essere specifico. Sono sicuro che alcuni giocatori della Repubblica Ceca non si perderanno al West Ham e forse ad altri club inglesi”, ha aggiunto Coufal.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.