Un’auto parcheggiata in un posto per 47 anni, diventerà ora un simbolo della città

Oggi, Fregolent, 94 anni, ha un rapporto molto stretto con la casa di fronte alla quale l’auto è rimasta per quasi cinquant’anni. Ha anche vissuto a lungo in casa con la moglie, che aveva dieci anni meno di lui, e ha anche lavorato.

“Mia moglie ed io gestivamo la casa dell’edicola per 40 anni. Quando ha aperto ero felice di poter parcheggiare davanti casa. Mi hanno messo il giornale in valigia e l’ho portato dentro”, ha raccontato Fregolent a Il Gazzettino.

Dal 1974 le auto inutilizzate si sono fermate davanti alle case e sono diventate progressivamente un simbolo di strade e poi di intere città, dove vivono più di 30.000 persone. Negli ultimi anni i visitatori di Conegliana si sono spesso fatti dei selfie con la propria auto, che poi hanno condiviso sui social network, rendendo il luogo ancora più frequentato.

Il veicolo grigio ha lasciato la sua stazione solo alla fine di ottobre di quest’anno, quando è stato prima trasportato al Salone dell’Auto e Moto d’Epoca di Padova e poi diretto nella città di Vicenza, dove gli esperti ripareranno lo sbiadito veterano.

Dopo aver completato le riparazioni, avrebbe trovato un nuovo rifugio davanti alla scuola locale, proprio accanto all’attuale casa di Fregolent e sua moglie.

“L’auto c’era già quando da ragazzo camminavo per strada”, ha detto Luca Zaia, 42 anni. È anche contento che l’auto non finirà nella spazzatura, ma continuerà ad attirare turisti e rimarrà un simbolo della città .

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *