Spingo gli occhi perché Matthäus non ci mandi in Italia e Portogallo – T sport – Televisione Ceca

“Penso che fino a quando Matthäus non ha aperto la palla, stavamo tutti spingendo per lui per ottenere la ‘Repubblica Ceca’, e quello eravamo noi. Non sto dicendo che sia stata una vittoria chiara, ma di certo non volevamo essere nella ultimo gruppo”, ha detto ilhav.

“Penso che tutti pensino che Italia e Portogallo siano dei giganti. Non credo che dovrebbero essere in caserma né pensano che lo sarà. Ma alla fine sono caduti lì e l’idea che saremmo stati in questi spider sarebbe frustrante: “Perché sono i grandi favoriti. Siamo felici che la lotteria sia andata così”, ha aggiunto l’allenatore ceco.

Poiché i rappresentanti non sono stati schierati, giocheranno fuori in semifinale contro la Svezia. Se avanzeranno, affronteranno una coppia ancora migliore da Russia – Polonia, e questa volta giocheranno sul campo avversario.

“La Svezia è sicuramente un avversario tosto così come tutte le altre squadre che sono fortunate. Penso che tutte le ultime partite che abbiamo giocato con la Svezia siano state tutte uguali. Ibrahimovice non sarà disponibile a causa di una penalità di cartellino, questa è una buona informazione. Per prepararci al meglio per la partita, ora raccoglieremo tutte le informazioni disponibili e decideremo a marzo”, ha detto Ilhav.

“E’ presto per valutare l’avversario per la finale. Anche i due avversari sono equilibrati e altrettanto forti. Abbiamo giocato in Polonia tre anni fa e abbiamo vinto 1-0. C’è il Campionato Europeo. È un po’ per i tifosi, forse sarà meglio. scelta migliore. ,” ha aggiunto Ilhav.

Crede che a marzo avrà tutto il sostegno che ha. “L’ho detto un paio di volte. È importante che i nostri giocatori siano sani, in buona forma sportiva e abbiamo la squadra più forte possibile che abbiamo”, ha detto ilhav, la cui squadra è arrivata terza nel girone di qualificazione e ce l’ha fatta. ai playoff della Nations League.

Durante la settimana, il team di implementazione ha incontrato la direzione della FACR, il cui presidente Petr Fousek subito dopo le qualifiche ha espresso insoddisfazione per il terzo posto nel gruppo.

“La nostra ambizione condivisa deve essere sempre quella di avanzare ad ogni finale del torneo, che si tratti di Campionati Europei o Mondiali. La situazione dopotutto è il nostro obiettivo. L’intera associazione si concentrerà sul garantire che la squadra nazionale abbia le migliori condizioni nei giochi di marzo E ha funzionato”, ha detto Fousek.

“Faremo di tutto per avanzare al Mondiale. In particolare, credo che in autunno avremo tutti i protagonisti che spesso ci mancano. Per la Nazionale, contratto per le partite di Nations League di giugno.

Il contratto verrà automaticamente prorogato fino alla fine dei Mondiali in Qatar se la squadra si qualificherà dal torneo.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.