Mbappe e Pogba possono solo guardare. Chiellini: Alla mia età apprezzo ciò che abbiamo realizzato

Tre anni fa la Nazionale italiana ha vissuto uno dei periodi più difficili della sua storia. Mentre la Francia ha vinto il titolo mondiale in Russia, l’Italia non ha nemmeno preso parte al campionato. In quel momento l’allenatore Roberto Mancini ha preso fiducia e nel giro di due anni ha portato la squadra alla vittoria agli Europei.

È stato un periodo complicato per il calcio italiano, un’atmosfera soffocante accompagna la nazionale prima di ogni partita, i media e i tifosi italiani seguono da vicino gli eventi che circondano la nazionale. Tuttavia, anche veterani come Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini non hanno concluso la loro carriera in nazionale e, dopo tre anni dai Mondiali in Russia, domenica hanno potuto alzare il trofeo per i campioni d’Europa a Wembley.

Sono stati la coppia di portieri, che insieme hanno giocato decine di partite in Nazionale e si conoscevano già dalla Juventus, ad essere stata una delle chiavi per vincere gli Europei di quest’anno.

“Sin dalla fine di maggio sentivo che c’era qualcosa di magico nell’aria”, ricorda Capitan Chiellini, tornando al momento in cui anche gli azzurri erano vicini alla bolla in vista dei prossimi Europei. “Siamo più fiduciosi ad ogni partita e ora siamo leggende”, ha aggiunto il partner difensivo Leonardo Bonucci.

È entrato con successo nella partita due volte. Prima, al 67′ dopo un calcio d’angolo, ha spinto la palla in rete e ha pareggiato sull’1:1, poi ai rigori per l’Inghilterra 2:1, il difensore 34enne non ha esitato e ha rimesso l’Italia . al gioco.

Dopo il suo rigore, nessuno degli inglesi ha cambiato i propri sforzi e l’Italia ha potuto festeggiare. “Questa è la notte più bella della mia carriera”, ha esultato Bonucci.

Nel giro di due anni, l’Italia è tornata alla ribalta. “Me lo meritiamo. Solo alla nostra età possiamo apprezzare ciò che abbiamo realizzato”, ha sorriso ironico Chiellini.

I re d’Europa sono già di casa. L’Italia viene accolta dai fan in grande stile Video: Reuters

“Tre anni fa, abbiamo visto la Francia come spettatori quando ha vinto la Coppa del Mondo. Ora Mbappe e Pogba stanno guardando l’Italia alzare il trofeo”, ha scritto il quotidiano italiano La Gazzetta dello Sport.

La squadra di coach Mancini in Nazionale è iniziata con un’amichevole contro l’Arabia Saudita, partita comune prima del Mondiale, in cui l’Italia non si è qualificata. Tuttavia, Mancini aveva un obiettivo ambizioso fin dall’inizio: “riportare l’Italia al suo posto, una delle migliori al mondo e in Europa”.

Questa è stata seguita da una serie di 34 partite senza sconfitte, che sono finite per essere (finora) la finale di domenica. Dopo di lui è sbarcata in Italia la Nazionale e oggi lo aspetta un incontro con il presidente del Paese, Sergio Mattarella.

L’Inghilterra, invece, è triste. Ai calci di rigore, il suo sogno di vincere un trofeo importante in un torneo è stato nuovamente infranto. “Abbiamo visto 58.000 spettatori lasciare lo stadio. Abbiamo dato loro una lezione”, ha aggiunto Bonucci.

Anche l’atmosfera nello stadio non ha determinato i nuovi campioni d’Europa. Per tutta la partita, le tribune sono state sempre animate mentre gli italiani giocavano con la palla e fischiettavano mentre veniva cantato l’inno dei campioni.

Tutto è iniziato durante i preparativi pre-partita. “Quello che è successo intorno al nostro riscaldamento quando ci hanno fischiato è andato in pezzi. Ne abbiamo parlato in squadra che non dobbiamo lasciarci decidere”, ha concluso il difensore della Juventus.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.