Martín Guzmán conclude il suo giro d’Italia con un’ampia sessione tecnica con il FMI per cercare di aprire le trattative

Guzmán accetta Kozack per aver tentato di sbloccare le trattative tecniche con il FMI

Ministro dell’Economia Martín Guzmán conclude lunedì il suo tour in Italia con una sessione di diversi incontri tecnici con il personale del Fondo Monetario Internazionale per cercare di avvicinare la posizione ai negoziati. per il nuovo programma finanziario. Il governo ha pagato al FMI questo lunedì quasi 400 milioni di dollari come parte di un programma pianificato e dovrebbe pagare quasi 1,9 miliardi di dollari in più prima della fine dell’anno se non riuscirà a firmare un accordo.

Capo del Palacio de Hacienda e funzionario tecnico del FMI Sono stati intrecciati in una serie di incontri tecnici per tutta la giornata presso la sede dell’ambasciata argentina a Roma, che sono durati dalle 10 circa, ora locale, fino a mezzanotte passata.. Da parte argentina, oltre a Guzmán, ha partecipato il Segretario per gli affari strategici, Gustavo Beliz. A nome di Dana, il vicedirettore del dipartimento dell’emisfero occidentale era presente come capo della missione. Julie Kozack. Durante la giornata sono previste diverse tipologie di incontri e, a seconda del profilo di ogni incontro, si aggiungono in videochiamata altre personalità, come il capomissione per l’Argentina, Luis Cubeddu e direttore del Cono Sud davanti al FMI, Sergio Chodos, ha spiegato la fonte ufficiale.

A differenza dell’incontro faccia a faccia tra il presidente Alberto Fernández e l’amministratore delegato Kristalina Georgieva, che era un contatto politico, Questa parte finale dell’agenda con il Fmi è particolarmente tecnica, in quanto le due parti si sono confrontate su come dovrebbe essere la configurazione finale del nuovo programma finanziario in sostituzione dello stand-by firmato nel 2018..

Il capo del Palacio de Hacienda ei funzionari tecnici del FMI sono stati coinvolti in una serie di incontri di carattere tecnico durante tutta la giornata presso la sede dell’ambasciata argentina a Roma.

In base al nuovo accordo, il governo cercherà un nuovo programma di pagamento per i 45.000 milioni di dollari inviati dal Fondo monetario al Tesoro nazionale tra il 2018 e il 2019. Il programma originale prevedeva pagamenti di quasi 20.000 milioni di dollari all’anno nel 2022 e nel 2023, qualcosa che Il ramo esecutivo ha escluso nel progetto di bilancio.

Trasferimenti in dollari effettuati dal Tesoro nazionale a Washington Questo fa parte dei pagamenti trimestrali che lo Stato nazionale ha impegnato al Fondo monetario come parte degli interessi passivi dell’attuale programma finanziario. È anche il penultimo impegno con il FMI per il resto dell’anno: a dicembre l’Argentina ha dovuto pagare quasi 1.900 milioni di dollari in più.

Georgieva e Fernández si incontrano a Roma
Georgieva e Fernández si incontrano a Roma

Con i pagamenti effettuati questo lunedì al Fondo monetario, Il governo di Alberto Fernández ha raccolto circa 2,47 miliardi di dollari pagati finora quest’anno. Il trasferimento più pesante effettuato finora è stato quello del 22 settembre, quando Casa Rosada ha dovuto pagare quasi 1.900 milioni di dollari come parte del primo pagamento in conto capitale di un prestito Stand By firmato nel 2018 durante il regno di Mauricio Macri.

Casa Rosada dovrà effettuare un pagamento finale di quasi 1.900 milioni di dollari, a meno che non raggiunga un accordo con il Fondo monetario per un nuovo accordo finanziario che modifichi il programma di restituzione di $ 45.000 milioni firmato nel 2018.

A differenza degli incontri faccia a faccia tra Alberto Fernández e Georgieva, che erano contatti politici, quest’ultima parte dell’agenda con il FMI è specificamente tecnica su come dovrebbe essere la configurazione finale del nuovo programma finanziario.

Il presidente Alberto Fernández ha parlato prima infobae e altri media a Glasgow, prima di partecipare al Climate Change Summit, e ha definito: “Le trattative procedono con le difficoltà che accompagnano le trattative, perché ci sono molti interessi in competizione, e perché è vero che c’è un mondo della finanza. che ha mostrato fallimento e che è riluttante a cambiare e ad accettare la crisi che ha creato”, ha detto il presidente.

Fernández si qualifica incontro con Crystalina Georgieva quanto “fruttuoso” e convincente: “Cerchiamo meccanismi per andare avanti e continuare a trovare punti di accordo. Abbiamo parlato anche dell’assistente di volo, mi ha detto che questo dovrebbe essere analizzato nel cda di dicembre”.

Nelle ultime settimane si infittisce il clima tra FMI e governo. Funzionari del governo, compreso lo stesso Guzmán, hanno inasprito il discorso contro l’organizzazione a causa dei ritardi nella firma del nuovo accordo. Il cambiamento di carattere in questa relazione è arrivato più di un anno dopo l’inizio dei negoziati e dopo i dubbi sulla sopravvivenza di Georgieva alla guida del Fondo monetario a causa di lamentele per irregolarità durante il suo periodo alla Banca mondiale.

CONTINUA A LEGGERE:

Il governo ha pagato al FMI 390 milioni di dollari per non avere un nuovo programma
Hanno avvertito che il governo potrebbe non pagare il FMI e aggravare la crisi del paese
Il capo del FMI chiede ai leader della COP26 di intraprendere un’azione per il clima più ambiziosa
Alberto Fernandez ha proposto al vertice di Glasgow che il FMI scambi il debito per progetti ambientali

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."