Lavora a distanza da noi e te lo paghiamo, tirando due borghi italiani

L’offerta mira ad attirare nuovi residenti in aree che affrontano l’abbandono della popolazione per lavori di spopolamento. Pertanto, il villaggio toscano di Santa Fiora e la città di Rieti nel Lazio hanno deciso di attirare persone che potrebbero voler prendersi una pausa dal caos e dalla frenesia della città – e allo stesso tempo poter lavorare da remoto.

Vogliono pagare fino a 200 euro (più di cinquemila corone) a queste persone o perdonare la metà dell’affitto quando affittano una casa per un periodo prolungato compreso tra due e sei mesi, secondo il server indipendente. Di conseguenza, le persone possono vivere con 150 euro, che sono meno di quattromila corone, perché gli affitti nei comuni sono relativamente bassi in Italia.

Tuttavia, la CNN sottolinea che questa non è una vacanza pagata. Coloro che sono interessati a trasferirsi dovrebbero fornire molte informazioni sul loro lavoro, quindi i funzionari della città sono chiari sul fatto che la posizione può effettivamente essere ricoperta da remoto. Non importa cosa vivono le persone se possono lavorare da qualsiasi luogo.

Possono anche investire

A causa dell’attrattiva dell’offerta, la città di Santa Fiora ha anche introdotto Internet ad alta velocità in modo che i futuri residenti possano essere certi che non ci saranno complicazioni tecnologiche nel loro lavoro. «Ogni volta che un giovane va a cercare lavoro altrove, porta con sé una parte del paese», ha detto il sindaco della Toscana, Federico Balocchi. “L’offerta non è rivolta ai turisti che soggiornano e tornano, ma a coloro che vogliono davvero vivere la vita del nostro villaggio”, ha aggiunto.

I nuovi arrivati ​​che desiderano investire in infrastrutture turistiche locali e, ad esempio, aprire una pensione o un ostello, possono ricevere un’iniezione finanziaria di 30mila euro (oltre 760mila corone). E ci saranno anche ricompense economiche per i bambini nati nel villaggio. “Questo può essere un ottimo posto per una nuova famiglia per stabilirsi”, ha detto il sindaco.

Il sindaco di Rieti, Daniele Silieti, vede una situazione simile. “I giovani vanno a lavorare a Roma da qui, quindi al momento siamo in missione per attirare persone che possono lavorare da remoto e utilizzarlo per rivitalizzare la città”, ha affermato Silieti.

Ha aggiunto che gli affitti delle case sono relativamente bassi e per 600 euro, che sono circa 15mila corone, le persone possono vivere in villette.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *