La Francia restituisce un angelo di marmo rubato da una chiesa in Italia nell’89

Questo articolo è ripubblicato qui con il permesso Stampa correlata. Questo contenuto è condiviso qui perché il titolo di Snobs potrebbe interessare i lettori; Tuttavia, questo non è compito degli autenticatori o degli editor di Snoops.

ROMA (AP) – Un collezionista d’arte britannico che due decenni fa ha acquistato un angelo in marmo del XVII secolo da un antiquario romano ha restituito la ‘bottiglia’ alata alla polizia artistica italiana dopo aver appreso che era stata rubata da una chiesa.

La polizia italiana dei Carabinieri ha detto che stavano cercando di rivendere l’angelo in un negozio di antiquariato ad Avignone, in Francia, prima di pianificare il trasferimento dalla Francia al Portogallo.

La polizia artistica italiana ha affermato martedì che angeli decorati con foglie e bandiere di frutta sono stati rubati dalla chiesa di San Sebastiano Cardia Sunframandi, a nord-est di Napoli, il 13 dicembre 1989. Le origini degli angeli e si sono offerti di restituirli senza una battaglia legale.

Sono stati ufficialmente consegnati all’Italia martedì con una cerimonia presso l’ambasciata francese.

I Carabinieri hanno detto in un comunicato che un certo numero di chiese nella zona erano state saccheggiate dal terremoto dell’Irfinia del 1980 che ha devastato gran parte del sud Italia.

La polizia ha detto che un altro angelo che si ritiene sia stato rubato dal database dei Carabinieri è stato recentemente restituito a un’altra chiesa di Cardia Sanframundi dopo essere stato approvato da un parroco dopo essere stato installato in un negozio di antiquariato di Milano.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.