Incontro tra Iñigo Urkullu e Zedarriak il 20 maggio 2022

Politico

Azienda

media dell’EITB


Iñigo Urkullu ha tenuto un incontro di un’ora con il direttore di Repsol, Ignacio Martín, il presidente di Cie Automotive, Antón Pradera, e il presidente di Aernova, Iñaki López. Hanno discusso un rapporto del forum d’affari che metteva in dubbio la competitività dei Paesi Baschi.

0:44


Euskaraz irakurri: “Adeitsua, emankorra eta erabat positiboa” izan da lehendakariarentzat Zedarriakeko kideekin egindako bilera

Lehendakari Iñigo Urkullu ha ricevuto questa mattina a Lehendakaritza i membri del forum di Zedarriak, composto da uomini d’affari ed esperti.

Urkullu ha spiegato incontri “amichevoli, produttivi e genuinamente positivi”. che ha con il direttore di Repsol, Ignacio Martín, presidente di Cie Automotive, Antón Pradera, e Aernova, Iñaki López, con il quale ha parlato di rapporti di forum economici che mettono in discussione la competitività dei Paesi Baschi.

La delegazione di imprenditori ha condiviso con l’amministratore delegato i motivi per cui è giunta a conclusioni sulla perdita di capacità competitiva della rete imprenditoriale e dell’economia basca. Lehendakari, dal canto suo, ha condiviso con i rappresentanti del forum il modello utilizzato dal governo basco nella sua valutazione.

Urkullu ha partecipato all’incontro, richiesto da Zedarriak, con l’obiettivo di confrontare l’opinione del forum con il lavoro svolto dall’Esecutivo basco, “con la visione globale della società basca”.

Prima dell’incontro, ha assicurato di non avere alcuna intenzione di valutare il contenuto, la metodologia o la diagnosi del rapporto di Zedarriak, sebbene Urkullu abbia alluso al titolo del documento, che citava la parola “revival”, per ricordare che il suo governo dal 2020 ha era un programma chiamato ‘Berpiztu (rinascimento)’.

“Ma non includerò pubblicamente i contenuti del rapporto. È meglio che interpretino anche il nostro sistema di indicatori per i piani che abbiamo sviluppato”, ha affermato.

Lehendakari, Iñigo Urkullu, ha infatti denunciato il “falso uso della realtà di Euskadi” per “screditare” le sue istituzioni e, in particolare, il governo basco, attuato da alcuni partiti e altri settori secondo il rapporto di Zedarriak.

Né Lehendakari né i membri della delegazione di Zedarriak hanno rilasciato dichiarazioni al termine della riunione.

rapporto controverso

L’incontro tra Urkullu e i rappresentanti di Zedarriak è avvenuto dieci giorni dopo che il professore di diritto internazionale privato all’UPV/EHU Juan José lvarez e la presidente di Gaia, Elena Zarraga, hanno deciso di lasciare questo forum creato lo scorso marzo per la promozione e la trasformazione di Euskadi .

La partenza di Ivarez e Zarraga da Zedarriak è arrivata poco dopo le polemiche sorte dopo la pubblicazione, da parte di questo forum, di un rapporto che avvertiva della perdita della “leadership” di Euskadi nel campo della competitività. Zedarriak ha attribuito i passi compiuti dai suoi ex membri a decisioni “personali”.

Il 3 maggio, dopo aver appreso dei contenuti del rapporto dell’agenzia, il portavoce del governo basco, Bingen Zupiria, ha rifiutato di “discutere” Zedarriak, pur sottolineando che è “dovere residuo” delle istituzioni basche fare “il più favorevole all’ordine. “l’economia è competitiva”.

Inoltre, alla domanda se il documento avesse arrecato disagio all’interno dell’Esecutivo, ha affermato che “Il Governo ascolta e presta attenzione a tutte le critiche mosse, ma ha un piano che è nel programma del suo Governo e in tutti i regolamenti e le leggi che vengono portati in Parlamento”.

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.