Donnarumma ‘ha sofferto molto’ dopo aver lasciato il Real Madrid, dice Verratti

Arrivato la scorsa estate al Paris Saint-Germain, Gianluigi Donnarumma, 23 anni, ha avuto una stagione complicata. In competizione con Keylor Navas, portiere di 35 anni, il portiere italiano ha poi avuto una partita molto difficile ed è stato eliminato negli ottavi di finale di Champions League contro il Real Madrid. (3-1). Con il quotidiano Le Parisien Marco Verratti ne ha parlato il 29enne centrocampista e connazionale Donnarumma.

“Ha sofferto molto. Ma per me c’è stato un errore (di Benzema sul primo gol) (…) Ma sì, Gigio ha sofferto, come tutti. Ha vinto gli Europei, è stato il migliore del mondo, ha commesso degli errori, è stato il più fastidioso. Ecco perché per noi giocatori, la cosa più importante oltre la qualità, è l’equilibrio che dobbiamo trovare.

Verratti”se non ti diverti in campo, non dai divertimento alle persone”.

Altrimenti, sei sulle montagne russe emotive, e non va bene. Ecco anche perché dovresti vivere il calcio come intrattenimento, perché se non ti stai divertendo in campo, non stai dando piacere alla gente.

Durante il doppio confronto contro il Real Madrid, il portiere italiano ha giocato la sua prima partita di Champions League con i suoi nuovi colori. Logicamente c’è una certa pressione, ma per questa partita di ritorno l’intera squadra del PSG ha saltato l’incontro.

Non va inoltre dimenticato che nel primo gol che può essere considerato un errore, in particolare c’è stato un flagrante fallo di Karim Benzema, il 35enne attaccante del Real Madrid. Da quel momento in poi per Donnarumma è stato difficile fare qualcosa. Dobbiamo continuare a sperare che questa partita non abbia un grande impatto sulla mentalità dei giocatori in futuro.

Ma il portiere italiano era già campione d’Europa con la sua nazionale agli ultimi Europei, dopo un rigore in cui è stato decisivo. Non c’è dubbio quindi sulla sua capacità di adattarsi a questo livello, anche se al PSG di solito è sempre più difficile da affrontare.





Jacqueline Andrus

"Unable to type with boxing gloves on. Total alcohol enthusiast. Unapologetic thinker. Certified zombie junkie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.