La “Bestia” è la fatale Ferrari di George Monogiou

Durante il suo primo viaggio nella sua nuova auto, George Monogyios, 45 anni, uomo d’affari e fratello della deputata delle Cicladi Katerina Monogyou, è stato ucciso. Nell’auto che ha ricevuto poco prima dell’incidente mortale c’era anche la moglie, che è ricoverata per gravi ferite ma non è in pericolo.

La “bestia” italiana a quattro ruote è stata cavalcata da George Monogyios che ha perso la vita giovedì sera.

Secondo le informazioni, per la prima volta Monogyios guida la sua nuova vettura ad alte prestazioni, la Ferrari 488 Pista, una delle vetture più veloci di Maranello. Come suggerisce il nome, questa è la versione più veloce della 488, mirando alla migliore esperienza di guida simile a una pista.

A titolo indicativo, il motore V8 biturbo da 3,9 litri eroga 721 CV, con uno 0-100 km/h in appena 2,8 secondi e una velocità massima di 340 km/h.

La grande domanda che sorge dalla dichiarazione dell’esperto esperto di traffico Panagiotis Madias a SKAI è come la supercar italiana all’avanguardia prende fuoco.

Fonte: skai.gr

Segui Skai.gr su Google News
ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *