I primi sette. Quali hotel di Praga sono inclusi nella nuova guida di viaggio di Forbes?

Questo non può essere ignorato negli ultimi giorni. Il centro di Praga si anima di turisti, dopo la pausa forzata della pandemia tornano folle multilingue di ritorno. E con ciò arriva la domanda chiave: dove vivere?

Coloro che cercano il lusso hanno una risposta facile, dato che American Forbes ha appena pubblicato il prossimo Guida turistica, il cui logo presenta un cinque stelle come chiara indicazione del segmento di viaggio a cui rivolgersi. Seleziona i migliori hotel, ristoranti e spa del pianeta, ma allo stesso tempo ci sono anche hotel a quattro stelle in lista, o aziende nella categoria “consigliato”.

La guida turistica di Forbes si rivolge principalmente alle capitali, quindi da un punto di vista ceco potrebbe sembrare un po’ pregocentrica. Ma questo è vero in altri paesi europei, ad esempio il Portogallo rappresenta solo Lisbona, i Paesi Bassi Amsterdam e l’Austria solo Vienna.

In totale, ci sono solo diciotto paesi europei, inclusa la Turchia, e Praga ce l’ha citano sette hotel. Dimostra anche la sua forza e attrattiva. Il commento finale è che l’Andaz a cinque stelle di nuova apertura a Senovážné náměstí e gli hotel previsti in Europa e Fairmont potrebbero essere aggiunti all’elenco in futuro, poiché il segmento degli hotel di lusso nella capitale ceca è attualmente in crescita.

Allora, dove passare la notte se vuoi il meglio del meglio?

Alchymist Grand Hotel e Spa

Una posizione dubbia nel cuore di Little Town è solo l’inizio. In effetti, è difficile evidenziare cosa c’è in cima qui, quindi possiamo aiutare con la valutazione di American Forbes. Ha apprezzato le piscine, le terme, i ristoranti e il fatto che “troverai la storia di questo luogo dietro ogni angolo”.

E aggiungono un po’ di romanticismo: “Questo maestoso hotel barocco, nascosto tra il Castello di Praga e la collina di Petrin, nella cornice di un quartiere di palazzi, giardini e monasteri, è permeato dallo spirito di Casanova, che trascorse i suoi ultimi anni sul suolo ceco”.

Agostino

La prima lettera dell’alfabeto è tradizionalmente forte a Praga, e anche la perla tra questi hotel si trova a Mala Strana. Augustine ha un nuovo capo da fine marzo, l’attuale CEO, Maria Egger dall’Austria, ed è stata sostituita da Gabriela Dítětová dopo più di sei anni. La sua ambizione era chiara: “Cercherò di fare di Agostino la prima scelta per tutti coloro che vengono a visitare Praga”.

Perchè no. “Il parco locale soddisfa pienamente la definizione di perla nascosta e rimane un segreto per la maggior parte dei visitatori, rendendolo una possibile fuga tranquilla dalla folla di turisti”, ha aggiunto la guida di viaggio di Forbes, tra gli altri.

Hotel a Boho

Ci siamo diretti attraverso la Moldava in un’altra bellissima parte di Praga, l’hotel è a cento metri dalla Torre delle Polveri. “Anche se questo è un edificio industriale restaurato del 19° secolo, tutto ciò che devi fare è entrare e si tratta di elementi di design moderno”, ha detto l’ispettore. “Ma il vantaggio più grande è la posizione.”


Questo è innegabile, non hai nemmeno bisogno di un taxi da BoHo, ce ne sono moltissimi raggiungibili a piedi. E se qualcuno non vuole andarsene, rilassati nel bar dell’hotel. Oppure approfitta di un numero che Travel Guide considera uno dei punti salienti: “Se stai cercando evasione e pace, vai alla biblioteca dell’hotel con morbidi divani”.

Bar dell’hotel buddista

Un’altra perla a pochi passi dalla Piazza della Città Vecchia. Il lusso boutique con un tocco asiatico offre tutto ciò di cui hai bisogno per il viaggiatore esigente e altro, come un drink di benvenuto chiamato White Lotus, con il quale gli autori della guida hanno espresso la loro massima soddisfazione.

Basta dare un’occhiata alle foto di Instagram e vedere cosa rende diverso il Buddha-bar Hotel. Sogni, colori, atmosfera. “Aggiungi a ciò un’ottima posizione, utili gadget tecnologici in camera, stuzzicanti ristoranti e spa”, ha aggiunto la Forbes Travel Guide.

Le quattro stagioni di Praga

Praga è bella per tutte e quattro le stagioni e questa compagnia sta seguendo l’esempio. La magia della città delle cento torri è così forte che la competizione immaginaria per la vista più perfetta dell’hotel ha molti favoriti, ma il Four Seasons rimane imperdibile in una tale selezione.

Inoltre, un’altra importante missione è ora iniziata in Moldava. Il nuovo chef Marco Veneruso ha l’ambizione di guadagnare una stella Michelin per il ristorante dell’hotel Cotto Crudo, che completerà il cerchio. La prima stella a Praga è stata celebrata nel 2008 sotto la guida di Andrey Accordi. E si divertono. Forbes Travel Guide definisce anche la cucina italiana locale “di lusso”.

Mandarin Oriental Praga

Quale Praga è più bella, storica o moderna? Se sei equilibrato e vuoi rispondere a entrambi, questa mi sembra la scelta giusta. “Fuga di lusso”, disse la guida. “Situato in un ex monastero domenicano del 14° secolo, questo hotel è una delizia architettonica.”

Naturalmente, il cibo delizioso viene servito anche nel ristorante dell’hotel che odora e sa di asiatico. Il successo di questo concetto è testimoniato dal fatto che nella Guida di viaggio di Forbes troverai rappresentanti del marchio Mandarin Oriental già a 26 anni: da New York a Marrakech, Dubai e dalla Cina a Bangkok. E Praga è da non perdere.

Collezione NH Praga Carlo IV Koleksi

Quando si tratta delle migliori viste, che ne dici degli edifici più belli? Ehm, un altro indovinello. Ma l’autore di questa guida è abbastanza chiaro: “Anche in una città così ricca di palazzi signorili, questa eccelle”.

L’edificio è stato eretto nel 1890 per Hypoteční banka Království eského, ma oggi gli ospiti che non devono preoccuparsi dei mutui si stanno facendo strada qui. Tra l’altro, gli autori evidenziano le terme locali. “Attualmente uno degli hotel più lussuosi di Praga”, hanno concluso.

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.