bar e ristoranti riaprono in alcune regioni d’Italia

Quasi l’intero paese sperimenterà deconfuria a partire da lunedì, nonostante gli avvertimenti degli esperti sanitari.

Una boccata d’aria fresca per l’Italia. Mentre l’indice di contagio ha registrato una tendenza al ribasso nelle ultime settimane, il Ministero della Salute ha indicato che l’intero Paese passerà questo lunedì nel livello “giallo”. Il bar e il ristorante possono riaprire durante la giornata e possono ospitare fino a 4 persone per tavolo. Dal lunedì al venerdì riaprono anche musei e mostre, negozi e parrucchieri.

Solo quattro regioni, Puglia, Sardegna, Umbria e Sicilia, sono rimaste “arancioni” in attesa di una migliore evoluzione del virus. Per altri, ora saranno consentiti i viaggi tra le città, ma i viaggi tra le regioni rimangono vietati. Inoltre, l’intera penisola rimane colpita dal coprifuoco, costringendo il servizio al tavolo nei bar e ristoranti a terminare alle 18:00.

“Tvai presto per rilassarti“Secondo l’OMS

Questo allentamento è in rottura con la tendenza generale di altri paesi europei, che hanno invece attuato restrizioni più stringenti. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito giovedì che era “troppo presto per rilassarsi»Restrizioni al traffico«ancora molto altodai virus. “Italia controcorrente“, conferma Walter Ricciardi, esperto di salute pubblica che consiglia il ministero della Salute italiano nell’affrontare la pandemia”.Attualmente è molto difficile proporre misure più severe a causa delle resistenze dei politici e dell’opinione pubblica“, Lui ha spiegato.

L’Italia, il primo Paese europeo più colpito dalla prima ondata di coronavirus, ha registrato oltre 87.000 morti dall’inizio della pandemia e la terza economia dell’area dell’euro è precipitata nella peggiore recessione dalla seconda guerra mondiale. I leader italiani sono attualmente monopolizzati dalla crisi politica causata dalle dimissioni di martedì del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che si occupa di attualità in attesa che il presidente repubblicano Sergio Mattarella annunci la sua decisione sul prossimo passo: rinominare Giuseppe Conte, nominare un nuovo capo del governo. o chiedendo elezioni anticipate. “Siamo in guerra (…) e se dovessimo fare un confronto con la seconda guerra mondiale, non saremmo nel 1945, ma nel 1941“, Stimato Walter Ricciardi, la cui vittoria è ancora lontana. “Se non avremo un governo al completo (…) è chiaro che la situazione si farà più seriaHa aggiunto.

anche da vedere – “Mettiamo da parte la nostra ideologia”: Giuseppe Conte chiede a tutti gli italiani di farsi vaccinare (30/12/2020)

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.