Una storia forte e passione per la qualità. Il lavoro della coppia ceca esposto per la prima volta negli Stati Uniti – ena.cz

Giovedì, il Centro ceco di New York ha lanciato una replica della mostra Crazy Silk, preparata e presentata tre anni fa dal Museo delle arti applicate di Praga. Rappresenta il marchio di moda Ascher, fondato dai praghesi Zika e Lída Ascher e la cui vita personale e professionale si svolge sullo sfondo della drammatica storia del 20° secolo.

Gli Ascher lavoravano la seta, Zika era anche uno sciatore alpino, e per il suo viaggio veloce e pericoloso veniva chiamato Crazy Silkman dalla stampa d’epoca. La mostra a New York durerà fino al 20 maggio, ha affermato il Czech Center and Museum of Applied Arts in un comunicato stampa. Questa è la prima apparizione della famiglia Ascher e del loro lavoro negli Stati Uniti, dove il loro unico figlio Peter e la nuora Robin vivono da molti anni.

La mostra si intitola Mad Silkman: Zika & Lida Ascher. Textiles and Fashion contiene più di 50 modelli originali, campioni tessili, foto, immagini e video, selezionati dalla curatrice Konstantina Hlaváčková, responsabile della collezione tessile e moda di UPM.

Gli archivi della famiglia Ascher negli Stati Uniti prestano la maggior parte degli oggetti alla mostra. I tessuti Ascher sono stati popolari dagli anni ’40 agli anni ’80, sono apparsi frequentemente nelle migliori riviste di moda e sono stati utilizzati dalle case di moda europee tra cui Christian Dior, Chanel, Balenciaga, Lanvin-Castilla, Pierre Cardin, Yves Saint Laurent, Albert Fabiani. , Ronald Paterson, Mary Quant o David Sassoon. Lída Ascher morì a Londra nel 1983, seguita da Zika nove anni dopo.

“Uno degli orientamenti professionali del nostro museo è quello di attirare l’attenzione del pubblico sul lavoro e sul destino dei creatori che, per motivi geopolitici, hanno dovuto lasciare la loro terra d’origine e stabilirsi in Europa e nel mondo, come hanno fatto Zika e Lída Ascher”, ha affermato Helena Koenigsmarkova, direttrice di UPM.

“Questo progetto espositivo unico ha le migliori possibilità di successo negli Stati Uniti. La sua alta qualità artistica è rafforzata dalla potente storia che si estende dall’Europa all’America e che molti dei tessuti e dei modelli saranno visti per la prima volta all’estero essere in grado di superare i musei americani più importanti nella presentazione di qualcosa che oggi si trova principalmente negli Stati Uniti, anche se proviene dall’Europa centrale”, ha affermato Miroslav Konvalina, direttore del Czech Center di New York.

La storia quasi dimenticata di Zika e Lída Ascher, entrambe originarie di Praga ma riuscite ad affermarsi nel mondo, viene scoperta dalla curatrice Konstantina Hlaváčková, che accede agli archivi della famiglia Ascher conservati negli Stati Uniti. Con una mostra all’UPM, Zika e Lída Ascher tornano a Praga, e con una mostra al Czech Center di New York, si presenteranno in un paese che è diventato la casa dei loro discendenti.

Dopo aver lasciato la Cecoslovacchia nel 1939, Aschers riuscì a fondare un’azienda di abbigliamento di successo a Londra. Dai tessuti Ascher, le case di moda francesi, britanniche e italiane hanno creato le loro collezioni. Sono anche famosi in tutto il mondo per la loro collezione di scatole di lusso, disegnate da artisti di spicco tra cui Henry Moore, Henri Matisse, André Derain e molti altri.

Ha costruito una nave e ha attraversato l’Atlantico: è stata una fuga dal mondo pazzo che lo circonda, dice Krysta | Video: Michael Rozsypal

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.