Timothée Carle di BR Volleys: Con forza alle semifinali – Sport

In giorni come questi, quando il sole splende e non ci sono quasi nuvole nel cielo, Timothée Carle ama passeggiare per Charlottenburg. Si è poi seduto fuori in un caffè e si è goduto il bel tempo, che gli ha ricordato la sua nativa Francia. “Finalmente abbiamo di nuovo il sole a Berlino”, disse e rise. “È davvero bello, soprattutto quando così tante persone sono di nuovo sedute fuori nel patio.”

Dato che l’allenatore Cédric nard ha concesso a lui e ai suoi compagni di squadra del BR Volleys tutto il tempo per riprendersi negli ultimi giorni, Carle ha potuto godersi appieno il clima e prepararsi mentalmente per la partita di mercoledì. Lì era ai quarti di finale di Champions League in casa contro il Trentino Volley.

Per qualificarsi ancora alle semifinali dopo la sconfitta per 0:3 all’andata, il volley deve vincere 3:0 o 3:1 e imporre così il “set d’oro”, ovvero il set decisivo. La pressione è alta anche per Carle, su cui ripone tanta speranza. “Il passaggio è un obiettivo molto importante in questa stagione”, ha detto Carle. “Ci crediamo tutti”.

La stagione non è iniziata bene per il 26enne francese: proprio l’anno scorso ha riportato un infortunio al ginocchio di cui soffriva da mesi. Di conseguenza, ha deciso di non giocare per la nazionale durante l’estate e si è invece concentrato sul suo pieno recupero. In realtà sperava di essere di nuovo pronto per l’azione a settembre, ha detto Carle, ma la sua guarigione sta richiedendo molto tempo e non è stato visto in campo a lungo.

[Wenn Sie aktuelle Nachrichten aus Berlin, Deutschland und der Welt live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Un’ulteriore complicazione per lui era che la raffica sui fianchi era riempita troppo, quindi ha dovuto lottare per tornare al suo posto come un normale passo dopo passo. Con successo: “Mi ci è voluto un po’, ma oggi sento di essere di nuovo davvero libero in campo e di poter sfruttare al meglio il mio ginocchio”, ha detto Carle. Soprattutto contro lo Zenit St. San Pietroburgo, ha dimostrato con forza le sue qualità e ha dato un contributo decisivo al volley che ha raggiunto i quarti di finale di Champions League.

Carle ha preferito condividere la sua esperienza con il compagno di squadra Anton Brehme, che non ha giocato in questa stagione a causa di un lungo infortunio e ha dovuto subire un intervento chirurgico all’inizio dell’anno. I due condividono una stretta amicizia e un amore comune per la schnitzel, motivo per cui Carle chiama scherzosamente il suo partner “Schnitzel”. “Mi manca tanto”, ha detto Carle, “è un grande ragazzo e un grande giocatore. Spero davvero che si riprenda e torni presto in campo”.

Carle è molto amica dell’infortunato Anton Brehme

Durante Brehme non a Berlino, i due si sono scambiati messaggi di testo e si sono parlati regolarmente al telefono. “Gli ho poi detto di essere paziente e fiducioso sul suo ruolo nella squadra. Sono abbastanza sicuro che tornerà più forte”, ha detto Carle, “ma ovviamente so che è dura”.

Brehme è stato grato per il supporto da lontano: “La squadra è stata un grande amico per me, soprattutto ora che il mio infortunio è stato un po’ duro. Lui è stato lì per me e mi ha costruito”. Carle è un giocatore straordinario che gioca “con disinvoltura”. “Adoro il suo braccio destro – ha detto Brehme ridendo -. È vario in attacco, ha molte opzioni e, soprattutto, il suo tiro è molto forte”.

[Mehr guten Sport aus lokaler Sicht finden Sie – wie auch Politik und Kultur – in unseren Leute-Newslettern aus den zwölf Berliner Bezirken. Hier kostenlos zu bestellen: leute.tagesspiegel.de]

Carle sta cercando di dimostrare la sua capacità di penetrazione nelle prossime settimane e vincere di nuovo il titolo con i suoi compagni di squadra. Vuole rimanere a Berlino per un po’, dopotutto le sue amiche vivono qui e si sente molto a suo agio anche giocando a pallavolo. “I miei compagni di squadra e il club sono fantastici, l’atmosfera è fantastica”, ha detto Carle.

E almeno il suo contratto con The Volleys è ancora in vigore fino al prossimo anno. Ma ora il focus è sul suo prossimo obiettivo: i quarti di finale contro il Trentino di mercoledì (18:30/sponten). Se il tiro al volo cambia le cose e va avanti, vorranno sicuramente fare una grande cena e celebrare la vittoria con qualche drink. Forse ci sarà un gin tonic per Carle, perché è il suo “piacere colpevole”, e forse anche Brehme verrà aggiunto tramite videochiamata.

Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.