Studenti e tecnologia: gli smartphone sono attrezzature necessarie, fonte di rischio per i social network

Una buona attrezzatura è standard tra gli studenti cechi. La maggior parte di loro ha dichiarato di avere uno smartphone (98%) o un laptop (94%) e una piccola parte anche un computer desktop (40%).

Oltre l’80% degli studenti protegge i propri laptop e desktop con programmi antivirus. Nel caso di smartphone e tablet, si tratta di circa il 40% degli intervistati. Alcuni studenti (circa il 10%) non sanno nemmeno se il proprio smartphone o tablet è protetto.

“Sebbene non sia raro proteggere un computer o un laptop con un programma di sicurezza, più della metà degli intervistati non dispone della sicurezza sui dispositivi mobili come gli smartphone. Allo stesso tempo, gli studenti lavorano più che mai sui loro dispositivi intelligenti. Consigliamo loro vivamente di non sottovalutare la protezione dei loro materiali di studio e della privacy”, ha affermato Miroslav Dvořák, Direttore tecnico della filiale ceca di ESET.

Vincono i materiali e gli strumenti elettronici di Google
Quasi tutti gli studenti intervistati hanno dichiarato di aver utilizzato Internet per trovare risorse per i loro compiti, per comunicare con i compagni di classe, per accedere ai sistemi informativi scolastici o per condividere materiali. Il prestito tradizionale di opuscoli continua a rimanere indietro rispetto alla condivisione online. Sempre più studenti utilizzano Internet anche per lo studio autonomo.

Anche le modalità di condivisione dei materiali di studio stanno cambiando rapidamente. La piattaforma più comune è ancora Messenger di Meta (Facebook), ma il suo tasso di utilizzo sta diminuendo rapidamente. D’altra parte, Google Drive e Google Docs stanno diventando sempre più popolari.

L’uso di materiali elettronici è anche correlato al loro backup e alla sicurezza contro la perdita o la cancellazione. Fino all’81% degli studenti esegue il backup del materiale del corso. Circa la metà di loro lo fa già regolarmente e la quota di backup tramite servizi cloud è ancora in crescita.

La maggior parte degli studenti ha riferito di possedere uno smartphone (98%) o un laptop (94%) e, in misura minore, un computer desktop (40%).

Foto: software ESET spol. s ro

Gli studenti affrontano frodi sui social network
Al di fuori della scuola, gli studenti comunicano tra loro principalmente attraverso i social network e le app di chat. Come con la posta elettronica, la comunicazione sui social media è in declino. Quasi tutti gli studenti intervistati hanno utilizzato il social network Facebook nel tempo libero. Il numero di utenti di Instagram è ancora in crescita.

Circa il 40% degli studenti non decide mai se il profilo di una persona conosciuta o di un influencer è verificato. Oltre il 75% degli studenti si è incontrato sui social network trucco. Oltre alle bufale, non è raro che qualcuno imiti l’identità di qualcun altro. Anche i tentativi di prelevare denaro sono comuni.

Circa il 67% degli studenti intervistati utilizza la verifica in due passaggi per accedere ai propri account, il più delle volte tramite SMS. La tua banca o il provider della casella di posta offre l’autenticazione a due fattori per impostazione predefinita. Di solito si tratta di un SMS o di un codice di conferma nell’app associata. I social network non fanno più eccezione.

sondaggio creato in collaborazione con ESET e Seznam.cz.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.