Stefano Domenicali pensa al Gran Premio di Nizza

Il boss della F1 Stefano Domenicali ha parlato giovedì con squadra . Con il contratto per il Gran Premio di Francia in scadenza sul circuito di Castellet, Stefano Domenicali sta valutando soluzioni alternative. Gli italiani, infatti, graviteranno verso un circuito urbano come mai prima in Francia, nel cuore di Nizza.

L’ex pilota della Scuderia Ferrari sta attualmente studiando opzioni di gara per le strade della metropoli Riviera. Dopo i suoi incontri con Christian Estrosi (sindaco di Nizza) e ric Boulier a Monaco un mese prima, entrambe le squadre sono state soddisfatte dell’incontro. Il presidente della F1 è quindi positivo per il GP di Francia. “Storicamente, la Francia è un paese importante per gli sport motoristici. Forse non te ne rendi conto, ma c’è un progetto fantastico con il Nizza, che vuole il Gran Premio. Ottimo perché dimostra che altre destinazioni nel tuo paese sono interessate alla F1. Esamineremo i file e li studieremo attentamente. Ci sono altre cose che potrebbero accadere presto. Tutto quello che posso dirti è che a fine luglio saprai di più sul tuo futuro da Gran Premio”.

F1 — La FIA agisce contro le auto di Formula 1

Nell’intervista Domenicali ha parlato anche dell’attuale successo della F1. Crede che se la disciplina di oggi è un successo, è perché offre più intrattenimento dentro e fuori dalla pista che mai.

Domenicali non prevedeva un tale aumento di pubblico. “L’attuale successo della F1 è incredibile”osserva. “Abbiamo visto un aumento degli spettatori sia in esterni che in TV, ma non immaginavamo un’espansione così rapida. Quest’anno tutti i Gran Premi saranno sold out, su circuiti tradizionali ma anche su circuiti nuovi. Questo impressionante flusso di pubblico implica ulteriori sforzi da parte del promotore per facilitare il traffico e gestire questo afflusso. Ma in fondo direi che è un bel problema, un bel fenomeno da gestire. Se le persone vengono è perché offriamo di più al pubblico: corse ma anche attrazioni, musica, eventi. Dalla mattina alla sera”.

Jacqueline Andrus

"Unable to type with boxing gloves on. Total alcohol enthusiast. Unapologetic thinker. Certified zombie junkie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.