Stava inseguendo una pantera in Italia. Potrebbe scappare alla mafia locale

Elicotteri, pattuglie di polizia ed esperti di trappole per animali. Tutto questo si può vedere in giro per la città del sud Italia nei giorni scorsi. Ci sono segnalazioni di avvistamenti di pantere nere (queste sono chiamate leopardi neri o giaguari). Ne ha parlato il British Times.

Dopo aver controllato le tracce, la polizia ha confermato che il gatto si stava effettivamente muovendo nell’area e ha esortato i residenti a prestare attenzione. “Non c’è bisogno di farsi prendere dal panico, ma sii vigile”, ha detto Francesco de Ruevo, sindaco del piccolo comune di Castellna Grotte. Ha ordinato alle persone di saltare le corse regolari o le passeggiate con i cani e di rimanere a casa.

Il sindaco Davide Carlucci di Acquaviva delle Fonti ha consigliato ai contadini di non uscire nei campi. Secondo Carlucci, la pantera è scappata dal cortile di un boss della mafia locale che teneva l’animale come animale domestico. La gente del posto sostiene inoltre che il boss mafioso si sia ispirato alla serie tv Gomorra, in cui uno dei mafiosi napoletani tiene un leopardo nero nel suo appartamento.

“Se risulta essere vero, dovranno confiscare tutto ciò che ha”, ha detto Carlucci con rabbia al quotidiano italiano La Stampa. Il sindaco era infastidito dall’atteggiamento irresponsabile di alcune persone. “Qualcuno ha appena comprato una tigre da qui. È molto grave. Porteranno qui gli animali e poi li faranno scappare”, ha detto Carlucci.

Uno di coloro che sono riusciti a catturare l’animale è stato il veterinario Roberto Surico. Quelli nei pressi di Acquaviva delle Fonti sono riusciti a scattare una foto dell’animale dall’auto prima che il motore sussultasse e scomparisse nel bosco. “Sembrava spaventato e confuso. La prima cosa che mi è venuta in mente è che doveva essere allevato in casa”, ha detto Surico, aggiungendo che secondo le sue speculazioni doveva essere un animale giovane, non più di due anni.

Finora, la bestia era riuscita a evitare tutte le trappole che la polizia gli aveva teso in collaborazione con gli esperti. Già a gennaio un animale simile è stato visto nei pressi di San Severo, a circa 160 chilometri da Acquaviva delle Fonti. Le autorità ritengono che potrebbe essere lo stesso animale. Quando e dove sia fuggito non è chiaro.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.