Staffetta mista ceca nona a Oberhof, vittoria della Norvegia

La staffetta mista ceca Jakub tvrtecký, Michal Krčmář, Markéta Davidová e Jessica Jislová è arrivata nona alla Coppa del Mondo di biathlon all’Oberhof. Di conseguenza, è migliorato in entrambe le categorie alle qualificazioni alle Olimpiadi, dove ha tenuto cinque posti per le Olimpiadi di Pechino, e ha registrato il suo miglior risultato dalla medaglia di bronzo ai Mondiali del 2020. La Norvegia ha chiaramente vinto.

Il quarto si è riempito due volte nel primo tempo durante ogni tiro, ma lo ha sostituito con un’ottima corsa. Ha girato nell’ultimo giro, dove è stata la più veloce di tutte, inclusa la leader Nora Tarjeie Bö, ed è passata dalla 22a dopo aver tirato all’ottava con un passaggio. “Sapevo di avere ancora riserve nei primi due round, quindi avrei potuto prenderlo a calci negli ultimi”, ha detto alla televisione ceca.

Dopo una rapida e chiara bugia, l’albergatore riempì il suo stand due volte. A differenza di tvrtecký, non ha corso bene ed è sceso al nono posto con una sconfitta di oltre un minuto e mezzo di vantaggio. “Oggi non mi sentivo bene in pista. Per renderlo un pezzo perfetto, potrei non sentirmi bene con la pista”, ha detto.

Il numero uno ceco Markéta Davidová ha gestito il girone con l’unica ricarica. Come nello sprint di venerdì, ha fatto molto bene sullo sci, non ha perso nulla in attacco e ha portato il quartetto ceco al sesto posto di meno di sei secondi al terzo posto in Italia. Come altre donne, ha a che fare con la corsa più a lungo del solito.

“È chiaro quando la staffetta è di 7,5 chilometri, non sei, soprattutto su questo circuito difficile. È difficile. Mi è piaciuto lo scatto, mi dispiace per quello, ma accadrà. Mi sento meglio per le riprese. da ieri.” valutato da David.

Il finisher Jislová, che non si è adattato all’impegnativo tracciato di Oberhof, non è riuscito a tenere il passo dei velocisti nella parte finale. Dopo una partenza pulita, il quinto è andato ancora di una distanza minima fino al terzo posto, ma è caduto di nuovo in pista e quando ha aggiunto tre ricariche in piedi, ha lasciato l’ottavo. Non ha nemmeno tenuto questo posto, perché nel round finale è stato sconfitto da Finka Mari Ederová 48 secondi e lo ha spostato in nona posizione. La distanza della squadra ceca è aumentata a più di tre minuti.

La Norvegia è stata guidata da Tarjei Bö nella prima parte. Suo fratello minore Johannes ha aumentato il vantaggio a poco più di mezzo minuto, che Ingrid Landmark Tandrevold e Marte Olsbu Röiseland hanno difeso con lievi fluttuazioni. Il secondo bielorusso ha perso 23,1 secondi contro le potenze nordiche. Il terzo francese aveva più di due minuti. La co-bavarese Svezia è arrivata appena sotto il podio poiché ha dovuto completare tre round di penalità.

L’appuntamento di oggi all’Oberhof riprenderà alle 14:45 in doppio misto. I cechi manderanno lì Adam Václavík ed Eva Puskarčíková.

Campionati Mondiali di Biathlon a Oberhof (Germania):

Staffetta Mista (4 × 7,5 km):

1. Norvegia (T. Bö, JT Bö, Tandrevold, Röiseland) 1:28:51.4 (0 giri + 6 ricariche), 2. Bielorussia (Labastov, Smolsky, Alimbekav, Solo) -23.1 (0+5), 3 Francia (Guigonnat, Desthieux, Becond, Simon) -2: 01.3 (0 + 11), 4. Svezia -2: 08.4 (3 + 10), 5. Russia -2: 08 , 9 (0 + 9), 6 Germania – 2:10.7 (0+6),… 9. CR (Štvrtecký, Krčmář, Davidová, Jislová) -3:18.3 (0+10).

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *