Sicurezza: la tecnologia moderna ha voce in capitolo

Diresti che le possibilità di furto sono minime e non c’è molto da rubarti. Tuttavia, proteggi la tua privacy.

Ci sono due opzioni di base: la sicurezza meccanica renderà difficile l’accesso alla tua casa o al tuo appartamento ai visitatori non invitati e la sicurezza elettronica ti avviserà immediatamente che sta succedendo qualcosa nella tua casa. Più a lungo rimarrà la qualità del ladro. E in molti casi l’ha davvero scoraggiata.

Il ladro varca la porta…

Assicurati di concentrarti sulla porta. Questo è il ladro che va più spesso. Pertanto, considera attentamente dove acquisterai. La priorità dovrebbe essere data a uno dei produttori specializzati.

“È impossibile realizzare una porta su misura. Sai da dove viene, di cosa è fatta e con quali elementi di sicurezza viene fornita”, spiega Stanislav Obyt, VP Trend Sales Director.

I ladri entrano spesso in casa attraverso la porta. Pertanto, oltre al design, prestare attenzione alla loro attrezzatura con un elemento di sicurezza nella scelta.

Foto: tendenza VP

E non preoccuparti. Non c’è stata una regola per molto tempo che le porte di sicurezza siano semplici e difficili. Oggi puoi scegliere tra un’infinità di decori, varianti di vetro e colore.

È vero che maggiore è la classe di sicurezza di una porta, migliore sarà la sua resistenza a possibili tentativi di intrusione. Naturalmente, anche la sicurezza dovrebbe essere fondamentale.

…e anche attraverso la finestra

Il secondo gradino immaginario è tenuto dalla porta e dalla finestra del balcone. Per loro, è la base degli infissi, perché i ladri spesso rompono le finestre.

Nello stato chiuso, il telaio della finestra è collegato all’anta da due tipi detti punti di chiusura e chiusura. quando al punto di chiusura i perni dell’anta poggiano solo sulla coppia sul telaio, punto di chiusura sono più sofisticati.

“I punti di chiusura sono sicuri e conferiscono alla finestra una maggiore resistenza alle leve. Sul telaio è presente una speciale pietra di sicurezza di bloccaggio, dove i perni a forma di fungo situati sull’anta della finestra si incastrano saldamente una volta chiusa. Le ante sono quindi saldamente fissate al telaio a questo punto”, spiega Milena Tomčíková di Vekra.

Più sono questi punti di blocco nella finestra, più sicura sarà la finestra.

Le finestre con raccordi Vekra Resist 3+ hanno una maggiore resistenza alle interferenze.

Foto: Vekra

Rompere la finestra lo impedirà installazione di vetri di sicurezza o pellicole di sicurezza standard per questo. Non sono visibili nella finestra, quindi non cambiano l’aspetto dell’oggetto. Tuttavia, possono rallentare notevolmente potenziali intrusi.

“Rompere il vetro con la pellicola di sicurezza comporta un grande sforzo. Inoltre, crea trambusto e gli autori vengono spesso traditi e arrestati mentre tentano di entrare”, spiega Ondřej Pučálka di Pučálka.

Molti autori, sapendo solo durante l’attacco che il vetro era dotato di carta di sicurezza, si sono ritirati dalle loro intenzioni.

E c’è un altro vantaggio. Se il vetro si rompe accidentalmente, la pellicola impedirà alle persone di essere tagliate, poiché la pellicola non consentirà al vetro di fuoriuscire.

elettronica variabile

L’era moderna della tecnologia significa che associamo elementi di protezione passiva con elementi elettronici attivi. E si concentrano sulla protezione delle vulnerabilità.

“Le coperte da costruzione, ad esempio porte, finestre o, ad esempio, terrazze vetrate, devono essere protette con rilevatori magnetici, che nel caso di case crittografate avviseranno di intrusione nell’edificio”, spiega Petr Němeček di Jablotron.

È anche possibile proteggere le aree esterne con telecamere o rilevatori di movimento esterni. È inoltre disponibile un rilevatore acustico di frantumazione, che rileva la rottura del vetro in base alle variazioni della pressione dell’aria e al caratteristico suono di rottura del vetro. Quindi sai del ladro prima ancora che entri.

I sensori moderni possono fare molto di più che registrare semplicemente i movimenti

Sono importanti anche i sensori di movimento interni che rispondono al calore emesso dagli esseri umani. Questi rilevatori di movimento (PIR) sono generalmente installati negli angoli di ogni stanza e non devono essere posizionati sopra stufe, stufe o finestre.

“C’è anche un rilevatore di movimento a soffitto con copertura di rilevamento a 360°”, aggiunge Petr Němeček.

Il rilevatore di movimento PIR può essere combinato con la telecamera. Quando viene rilevato un movimento, la telecamera del rilevatore acquisisce un’immagine a colori.

Foto: Jablotron

È anche possibile acquistare una variante combinata che non solo può registrare il movimento, ma ha anche altre funzioni. Questo è, ad esempio, un rilevatore combinato con una telecamera.

“Le foto vengono adattate al movimento rilevato, il che garantisce che la causa dell’allarme sia sempre registrata nell’immagine. La fotocamera è dotata di un flash visibile per la registrazione al buio. Le immagini vengono archiviate nella memoria interna del rilevatore e trasferite al pannello di controllo, da dove possono essere inviati allo storage esterno e utente”, spiega Petr Němeček. Il rilevatore può anche scattare foto su richiesta.

E’ presente anche un rilevatore di movimento che elimina il movimento di piccoli animali (fino a circa 25 kg e un’altezza massima di 40 cm). Questo rilevatore è utile se hai un cane in casa e desideri comunque mantenere gli oggetti crittografati e al sicuro.

All’impianto possono essere collegati anche rilevatori di fumo e temperatura (ad esempio ad una cucina o ad un camino). E ci sono sensori che ti avvertono di perdite di CO2 o inondazione.

L’allarme può essere controllato anche da cellulare

Nessun sistema di sicurezza elettronico può fare a meno di un pannello di controllo, che è il cervello del sistema, delle sirene esterne e interne e di almeno un pulsante, che serve per controllare il sistema.

Un’altra opzione è controllare il sistema tramite un cosiddetto portachiavi, che ricorda il telecomando di un veicolo. E poi c’è la moderna e molto popolare app di controllo remoto intelligente sul tuo telefono.

Puoi controllare completamente la tua casa intelligente tramite il tuo telefono, incluso il sistema di sicurezza.

Foto: Hornbach

“Puoi vedere tutto ciò di cui hai bisogno nell’app: allarmi, stato degli allarmi, cronologia o registrazioni dalla telecamera. Con questa app, puoi facilmente codificare la tua casa da remoto quando, ad esempio, ti ricordi mentre vai al lavoro dimenticato. Puoi anche visualizzare e controllare la temperatura o monitorare il consumo di elettricità “, mostra le varie possibilità delle soluzioni moderne Petr Němeček.

Cura da professionisti

Se vuoi assicurarti una risposta veloce anche quando non sei vicino a casa, vale la pena considerare di collegare il sistema a un PCO (Central Security Desk). Gli operatori PCO rispondono agli allarmi 24 ore al giorno.

“Non appena i sensori rilevano un’intrusione in un appezzamento di terreno, in una casa o in un appartamento, gli spedizionieri inviano immediatamente un gruppo di intervento sul posto”, ha affermato Jaroslav ehovsk del Gruppo SSI.

La connessione a un PCO costa diverse centinaia di corone al mese, a seconda dell’ambito del controllo e delle impostazioni di servizio.

Elezione

Sei mai stato derubato in vita tua?

Sì, anche un paio di volte.

Quasi, ma il ladro aveva paura di qualcosa.

Mai. Non c’è nessuno intorno a me.

Hanno votato in totale 98 lettori.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.