Sergio Mattarella giura la rielezione a presidente dell’Italia




Sergio Mattarella giurato questo giovedì davanti al Parlamento la sua rielezione a presidente Repubblica italiana per altri sette anni, perché mancanza di accordo tra i partiti politici per trovare un sostituto.

«Giuro di essere leale alla Repubblica e di attenermi fedelmente alla sua Costituzione», ha proclamato Mattarella alla Camera dei Deputati, dove oltre 1.000 “grandi elettori” che ha partecipato alla votazione per la sua rielezione. Hanno tutti testato per il coronavirus.

Il Presidente è andato all’Altare della Patria rendere omaggio a un milite ignoto. Ha poi visitato il Palazzo del Quirinale, dove, come accaduto nove anni fa in occasione dell’inaugurazione di Giorgio Napolitano, tutto parte dello scambio di saluti tra Capi di Stato uscenti e entranti non è ancora avvenuto.

Fino a quando il palazzo Mattarella non ha viaggiato in nave storica vettura decappottabile Lancia Flaminia, che fu utilizzato per la prima volta 60 anni fa dal presidente Giovanni Gronchi, in occasione della visita della regina Elisabetta II d’Inghilterra in Italia.

“Ti ringrazio”

Incerto e salutato con fragorosi applausi, il Presidente ha aperto il suo discorso di inaugurazione dicendo davanti alla sessione plenaria del DPR: “Ti ringrazio”. Mattarella ha dichiarato di aver accettato l’incarico per evitando incertezze che metterebbero a rischio la ripresa dalla pandemia.

“Il mio pensiero va a ogni italiano di qualsiasi età, religione o orientamento politico e, in particolare, a coloro che sono più vulnerabili che si aspettano da istituzioni che garantiscano diritti e assistenza per il loro disagio”, ha esortato il presidente, sottolineando che la loro “speranza” si vedrà”.gravemente minacciato dallo scenario di incertezza politica e tensioni e comprometterebbe le prospettive di slancio del paese.

Mattarella, rieletto presidente dell’Italia

Nel suo intervento Mattarella ha anche difeso il progetto Ue e ha chiesto di non “scappare dalle sue sfide”, come la pace nel Mediterraneo, e incoraggiare “non ha accettato” che “i venti di conflitto si sono alzati di nuovo” in Europa, “per la quale si conoscono tante tragedie”.

Il presidente ha anche elogiato il primo ministro italiano Mario Draghi, che un anno fa ha incaricato di governare il Paese.

Le parti, incapaci di trovare un’alternativa

Sabato il parlamento italiano ha eletto Mattarella capo di stato dopo che i partiti non sono stati in grado di trovare un’alternativa durante sette voti di fila.

Presidente ha ricevuto 759 votidei 505 richiesti, un numero più alto rispetto alla precedente elezione, nel 2015, quando ha ottenuto 665 voti.

Il mandato di Mattarella scade questo giovedì e lo ha già indicato non vuole rinnovare per un secondo periodo di sette annisebbene in seguito abbia ammesso di aver accettato i partiti che hanno comunicato la loro intenzione di sostenere la sua rielezione.

Mattarella, giurista siciliano, divenne così secondo capo di Stato a ribadire il mandato, dopo che lo ha dovuto fare anche Giorgio Napolitano, nonostante avesse detto di volersi ritirare. Napolitano firmò le dimissioni due anni dopo.

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.