Riepilogo degli eventi in Ucraina sabato mattina

11:59 – Squadre di soccorso ucraine, insieme a volontari, cercano detriti nel sobborgo di Brovary, a Kiev, colpito da un missile russo.

11:53Manifestazioni davanti all’ambasciata russa a Praga. Gli oppositori dell’invasione russa dell’Ucraina si sono scontrati con i sostenitori russi. La polizia ha gestito la lotta.

Scontri davanti all’ambasciata russa a Praga

Video: Notizie

11:44 – La Russia può confiscare la proprietà di aziende e cittadini degli Stati Uniti, dell’Unione Europea e di altri paesi in risposta alle sanzioni occidentali, ha minacciato il vicedirettore del Consiglio di sicurezza Dmitry Medvedev.

11:38Circa 60 paracadutisti russi sono stati schierati in mattinata nella regione di Leopoli. Si sono ritirati dopo gli scontri con le truppe ucraine, ha detto il sindaco di Leopoli.

11:36 – Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Russia ha chiesto l’esclusione della Russia dal Consiglio d’Europa. Secondo lui, la Russia potrà reimpostare la pena di morte

11:33 – Il presidente ucraino Zelensky ha affermato che il primo ministro italiano Draghi ha sostenuto la disconnessione della Russia dal sistema SWIFT durante una telefonata. Finora l’Italia è stata contraria.

11:24 – La Slovacchia ha donato materiale militare all’Ucraina per un valore di 2,6 milioni di euro (64 milioni di corone) e materiali provenienti dalle riserve materiali del paese ammontano a 8,4 milioni di euro (207 milioni di corone). Il governo slovacco ha acconsentito sabato in una riunione straordinaria. L’Ucraina ha richiesto donazioni materiali.

Invasione russa dell’Ucraina

Foto: Notizie

11:04 – Dall’inizio dell’invasione russa, questa settimana più di 120.000 persone sono fuggite dall’Ucraina, secondo l’UNHCR. Circa 100.000 di loro sono andati in Polonia, ha detto un rappresentante del governo polacco.

10:48 – Il presidente della federazione di hockey, Tomáš Král, vuole annullare la partita della nazionale contro la squadra russa. Probabilmente nemmeno la Russia sarà invitata alle Olimpiadi ceche. ULTERIORI INFORMAZIONI.

10:47 – La nazionale polacca di calcio non giocherà per la partita dei playoff di qualificazione di marzo per passare alla Coppa del Mondo contro la Russia a causa dell’attacco delle truppe russe in Ucraina. Lo ha annunciato su Twitter il capo dell’Associazione polacca (PZPN), Cezary Kulesz. ULTERIORI INFORMAZIONI.

10:44 – I dipendenti dell’ambasciata ucraina a Mosca vengono evacuati in Lettonia, riferisce Reuters, riferendosi al ministero degli Affari esteri lettone.

10:24 – Le truppe russe non controllano la città di Melitopol nel sud-est dell’Ucraina, afferma. Secondo Reuters, lo ha annunciato il ministero della Difesa britannico.

Una casa abbattuta a Kiev

Video: Reuters

10:20 – Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki e il presidente lituano Gitanas Naueda discuteranno delle sanzioni contro la Russia con il cancelliere tedesco Olaf Scholz sabato a Berlino.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha chiesto il completo isolamento della Russia, compreso un embargo sugli acquisti di petrolio russo, ha riferito Reuters.

10:19 – A partire da questa mattina, c’erano più di 3.500 russi morti e quasi 200 prigionieri in Ucraina. Lo ha affermato un consigliere del capo dell’ufficio presidenziale dell’Ucraina Mykhailo Podoljak, che ha citato la veridicità del server ucraino. Ha aggiunto che le forze armate ucraine e altre forze di difesa hanno il controllo della situazione in tutto il territorio dell’Ucraina.

10:15 – Cipro non bloccherà più la disconnessione della Russia dal sistema bancario SWIFT, ha dichiarato su Twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

10:10 – Il regolatore russo delle comunicazioni con i media ha chiesto ai media di rimuovere i rapporti che descrivono l’attacco all’Ucraina come un “attacco, invasione o dichiarazione di guerra”.

Stretta stazione ferroviaria di Kiev

Video: Reuters

9:50 – Secondo il sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko, 35 persone sono rimaste ferite questa notte, inclusi due bambini. Tuttavia, secondo Reuters, non è chiaro se questo annuncio riguardi solo i civili.

9:37I cechi invieranno armi per un valore di 188 milioni di corone in Ucraina. Queste saranno mitragliatrici, fucili mitragliatori e fucili da cecchino e munizioni per loro. Il governo lo ha approvato sabato e lo ha informato il ministro della Difesa Jana Ernochová.

9:26 – Dei due treni di evacuazione che D ha inviato al confine polacco-ucraino, solo uno è tornato e finirà a Bohumín. Il secondo rimarrà al suo posto per un po’. Ciò rende difficile per le persone in Ucraina andare in Polonia.

Un’esplosione di una stazione di servizio vicino a Kherson

Video: Reuters

9:23 – Le agenzie di rating del credito hanno declassato i rating di solvibilità di Ucraina e Russia. S&P ha declassato la Federazione Russa a una zona di non investimento.

9:21 – Ventisette paesi hanno deciso quella notte di inviare armi in Ucraina. Si tratta principalmente di munizioni, missili anticarro e antiaerei, nonché forniture mediche.

8:32 – Le truppe russe vicino a Kiev stanno cercando di controllare la centrale idroelettrica, che si trova all’estremità settentrionale della metropoli sulla diga di Kiev. L’agenzia ucraina Interfax ha dichiarato in mattinata che la centrale era ancora sotto il controllo dell’esercito ucraino, ma si era spenta.

“Ma la centrale non funziona ancora, il personale si nasconde. Non appena i combattimenti nell’area finiranno, i tecnici cercheranno immediatamente di ripristinare le forniture di energia ai consumatori”, hanno affermato i media ucraini citando il ministero dell’Energia. Sono le sette del mattino.

Una casa a Kiev è stata colpita da un proiettile

Foto: Gleb Garanich, Reuters

8:13 – Fino a tre anni di carcere minaccia coloro che, durante manifestazioni o social network, approvano l’attacco russo all’Ucraina o esprimono sostegno alla leadership russa. Nelle circostanze attuali, questo potrebbe essere considerato un reato penale, ha affermato il procuratore generale Igor Stříž.

7:55 – I missili hanno colpito una casa residenziale a Kiev. L’Ucraino Truth Server ha pubblicato foto di grattacieli e dei loro danni. La casa si trova in via Lobanovsky.

Un edificio residenziale a Kiev sarebbe stato danneggiato da un missile russo.

Foto: Repro / verità ucraina

7:36 – Gli attacchi aerei russi hanno cercato di disattivare la centrale elettrica di Kiev, secondo i media ucraini. Ci sono state esplosioni e spari di armi automatiche.

7:28 – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha realizzato un altro video da Kiev. Si disse che voleva confutare le false informazioni che si stavano diffondendo su di lui e sui soldati ucraini arresi.

6:55 – Un convoglio di un centinaio di veicoli blindati si è diretto verso Kiev da nord. Lo afferma su Twitter l’emittente bielorussa Nexta.

6:44 – Ha persistito nonostante la lunga lotta Vasilkiv rimase sotto il controllo delle forze ucraine.

6:41 – Secondo l’ufficio del presidente ucraino, questa mattina sono stati uccisi 3,5mila soldati russi e quasi 200 catturati.

6:38 – Secondo i funzionari ucraini, i missili erano stati lanciati contro l’Ucraina dal Mar Nero. Allo stesso tempo, le aree vicino a Sum, Poltava e Mariupol sono state colpite da attacchi aerei, riferisce Reuters.

6:35 – Gli utenti del social network Telegram ricevono messaggi da account falso che impersona il presidente Volodymyr Zelenskýche li spinge a smettere di combattere.

6:22 – Un aereo russo sorvola Konotop nella regione di Sumy, informa la filiale locale della casa dei media Suspilne.

6:18 – Il capo dell’amministrazione statale Khmelnytsky ha affermato che sabato inizieranno a scavare trincee in tutta la regione.

6:10 – AP riferisce che le autorità di Kiev avvertono i residenti che sono in corso combattimenti nelle strade contro le truppe russe e chiedono alle persone di cercare copertura.

6:08 – Meta Platforms, che gestisce il social network Facebook, ha vietato ai media statali russi di pubblicare annunci o fare soldi sulla sua piattaforma in qualsiasi parte del mondo.

6:00 – I media hanno riferito di operazioni di sbarco e attacchi aerei nella città di Uman, a circa 210 km a sud di Kiev. Anche le esplosioni suonano come Kharkov.

5:53 – Ha preso fuoco allo zoo di Kiev, dove hanno combattuto di notte. Lo dimostra uno snippet pubblicato da Nexta.

5:49 – L’AP scrive esattamente quali parole il presidente ucraino ha respinto all’appello del governo degli Stati Uniti per evacuare Kiev: “La lotta inizia. Ho bisogno di munizioni, non di trasporto.”

5:40 – Allarmi aerei sono stati annunciati in altre città: Allarmi aerei in diverse città: Leopoli, Lutsk, Uman, Vinnytsia, Rivne. Le persone dovrebbero correre immediatamente al rifugio più vicino.

5:33 – Le truppe di terra ucraine hanno annunciato di aver distrutto due auto russe, due camion e un carro armato durante la battaglia alla stazione di Berestejská. Si dice che il posto sia deserto.

5:30 – In questo momento è in corso una feroce battaglia nella città di Vasylkivsituato a circa 30 chilometri a sud-ovest di Kiev. Le truppe russe stanno cercando di prendere il controllo dell’aeroporto.

5:22 – Sono attualmente in corso combattimenti a Kiev vicino alla stazione della metropolitana Berestejskaya.

5:10 – Le truppe russe non hanno catturato una grande città ucraina durante la notte, ha scritto Nexta su Twitter.

5:09 – La città di Lutsk, nell’Ucraina occidentale, suona una sirena.

5:03 – Le persone in tutta l’Ucraina hanno problemi di connessione a Internet, riferisce Net Blocks.

4:51 – Le forze armate ucraine spingono fuori Kiev i gruppi di sabotaggio e ricognizione. La battaglia non è persa. Maryana Bezuglay, vicepresidente del Comitato della Verkhovna Rada dell’Ucraina per la sicurezza nazionale, la difesa e l’intelligence, ha annunciato su Facebook.

4:45 – La difesa della capitale sarebbe controllata privatamente dal presidente Volodymyr Zelensky, informa la stazione di Nexta. È ancora a Kiev e non ha intenzione di partire. Il Washington Post aveva precedentemente riferito che Zelensky aveva rifiutato l’offerta di evacuazione degli Stati Uniti.

4:37 – “Abbiamo fermato il nemico come meglio potevamo. La situazione a Kiev è sotto il controllo delle forze armate ucraine e dei nostri cittadini”, ha affermato il segretario del Consiglio di sicurezza Oleksiy Danilov.

4:15 – A Kiev, chiusa la stazione della metropolitana del Politecnico. L’esercito ucraino respinse anche l’offensiva russa sulla riva sinistra del Dnepr.

3:15 – Gli Stati Uniti sono pronti a evacuare il presidente Volodymyr Zelensk da Kiev per evitare che venga catturato o ucciso dalle forze russe. Lo riferisce il Kiev Independent. Tuttavia, Zelenskyj ha insistito sul fatto che sarebbe rimasto nella capitale fino all’ultimo minuto.

2:50 – I corrispondenti dei media stranieri a Kiev riferiscono di un aumento del fuoco di artiglieria nella città. Un giornalista del Kyiv Independent ha riferito di “combattimenti molto violenti” vicino allo zoo di Kiev. Secondo quanto riferito, i giornalisti del Washington Post hanno sentito “decine e dozzine” di esplosioni.

2:45 – Kazakistanuno dei più stretti alleati e vicini meridionali della Russia, ha respinto le richieste di coinvolgere le sue truppe nell’attacco in Ucraina, ha riferito la stazione NBC, citando le sue fonti.

2:18 – Secondo il ministero della Difesa russo, le truppe russe hanno preso il controllo della città di Melitopol, nel sud dell’Ucraina. Anche i media locali hanno confermato che le truppe russe erano in città.

2:06 – La Russia non avanza così velocemente come previsto, nonostante i notevoli vantaggi tecnici e umani. La conoscenza ucraina della dottrina russa sembra avere un ruolo in questo. I russi hanno già subito perdite che non si aspettavano, ha affermato Mike Martin del Dipartimento di studi sulla guerra al King’s College di Londra.

1:50 – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla con il suo omologo polacco Andrzej Duda. Si riferiva a lui come a un “vero amico dell’Ucraina”.

00:12 – La Russia ha posto il veto a una bozza di risoluzione al Consiglio di sicurezza dell’ONU che critica l’invasione russa dell’Ucraina. Cina, India ed Emirati Arabi Uniti si sono astenute. I restanti 11 membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, vale a dire Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Albania, Brasile, Gabon, Ghana, Irlanda, Kenya, Messico e Norvegia, hanno sostenuto il documento.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.