Radovi per SK: Abbiamo fatto le scelte per i migliori risultati

I vertici dell’Associazione Montenegrina di Pallacanestro in collaborazione con lo staff professionistico, guidato dall’allenatore Boško Radovi, hanno deciso di avviare il progetto di ringiovanimento della nazionale dopo aver partecipato a Mundobasket, con l’obiettivo di formare una squadra di giovani calciatori per diventare alti competitivi gare di classifica.

La vecchia regola è che questi progetti e processi all’inizio sono molto dolorosi, il problema è l’epidemia sanitaria globale, che sta cancellando ogni competizione per i team più giovani, che è molto importante per acquisire esperienza, crescere, combattere la pressione…

Tuttavia, il Montenegro ha davvero molti giocatori giovani e talentuosi, quindi il processo menzionato è iniziato abbastanza facilmente e ha avuto successo. Molti ora si chiederanno come si possa giudicare riuscito il processo, se il Montenegro, in competizione con Francia, Inghilterra e Germania, non riesce a conquistare un posto agli Europei, ma…

Ma la risposta è molto semplice. Durante le qualificazioni, in un girone in cui la Germania è una partecipante affidabile come uno dei padroni di casa, il Montenegro ha avuto grossi problemi con infortuni, coronavirus e composizione della squadra. Durante il penultimo pallone, la squadra di Boško Radovi è praticamente arrivata al Po France dall’isolamento, ha battuto la Germania, ha avuto il pallone per qualificarsi all’Europeo, ma dopo una partita strana, per usare un eufemismo, è stata battuta dall’Inghilterra.

La partita è stata strana, perché i giocatori di basket montenegrini hanno perso tutto ciò che avrebbero potuto perdere durante la partita. Hanno sbagliato 12 tiri liberi, hanno segnato due da tre su 22 tentativi e, allo stesso tempo, quasi tutti da posizioni davvero aperte al tiro. Seguì l’ultimo pallone, i giocatori di basket montenegrini combatterono fino all’ultima potenza atomica, ma non furono abbastanza fortunati da raggiungere l’obiettivo.

Molti si dispererebbero in una situazione del genere, ma i dirigenti della Federazione, lo staff professionale e i giocatori no. Continuano a lavorare, fiduciosi di essere sulla strada giusta. Dal momento che il Montenegro non ha vinto un posto nel Campionato Europeo, ha dovuto qualificarsi per la Coppa del Mondo. Molti sottovalutano Danimarca e Islanda, anche se oggi non ci sono rivali facili nel mondo del basket, ma la squadra di Boško Radovic no. Hanno ottenuto quattro vittorie, hanno raggiunto il turno di qualificazione principale e sono andati avanti.

fiba.basket

Durante il primo pallone hanno battuto il Portogallo in una partita iniziata con essere o no, erano molto vicini alla vittoria contro la Francia a Po, ma non avevano abbastanza concentrazione, fortuna, non avevano abbastanza giocatori a rotazione. , perché gli infortuni hanno distrutto la squadra di stato.

“Sono soddisfatto dello stato di avanzamento del progetto che abbiamo avviato. Abbiamo ringiovanito la nazionale e ora abbiamo una scelta che è una delle più giovani del pianeta. Nonostante fossimo al top, eravamo a un passo dalla qualificazione all’Europeo, avevamo il pallone contro la Gran Bretagna, non l’abbiamo usato, e tanti errori dovuti alla fatica, visto che è arrivata quasi tutta la squadra fuori isolamento contro Germania e Inghilterra a causa del coronavirus. Contro la Germania siamo riusciti a disegnare l’ultima forza atomica, abbiamo vinto. “Contro l’Inghilterra ci è mancata la freschezza, ci è mancata la forza, il flop è come su un filmato, c’è stato un calo di fiducia, abbiamo sbagliato i tiri liberi, abbiamo sbagliato dalle posizioni aperte e l’Inghilterra l’ha punito. “, ha detto Bosko Radovic a Sport. Club, poi ha continuato:

fiba.basket

“Abbiamo subito continuato a lavorare, rendendoci conto che avevamo una squadra molto giovane, una squadra con un grande potenziale, che dovevamo trasformare in qualità, se volevamo, e volevamo essere contendenti per le classifiche alte nella prossima grande competizione. Abbiamo iniziato bene la qualificazione per Mundobasket. Abbiamo festeggiato contro Danimarca e Islanda nelle pre-qualificazioni, raggiunto il tabellone principale, dove abbiamo festeggiato contro il Portogallo e eliminato la Francia a Pou”.

Inutile dire che l’elettore montenegrino ha proseguito con la presentazione:

“La prequalificazione significa molto per noi, perché i giovani che abbiamo in squadra hanno bisogno di quante più partite possibili e impegnative e oggi non ci sono rivali facili nel mondo del basket. Anche la qualificazione ai Mondiali lo dimostra. Siamo riusciti a fare il lavoro nei duelli con Danimarca e Islanda, mettere in atto i piani nella prima finestra FIBA, con rammarico di non aver vinto la Francia, e ora concentriamo tutti i nostri pensieri sul duello che ci aspetta contro l’Ungheria”, ha sottolineato Radovic, e ha proseguito:

fiba.basket

“L’Ungheria non è un nome europeo splendente, ma è una scelta che ha giocato nella stessa formazione per dieci anni, che, come tutte le opzioni del pianeta, si sta sviluppando giorno dopo giorno, anno dopo anno. Riconosciamo l’importanza del la prossima partita, ne siamo consapevoli, che con due vittorie faremo un passo importante verso il girone di qualificazione principale, per ottenere una posizione, essere nelle partite di qualificazione ai Mondiali fino alla fine delle qualificazioni per Mundobasket.

Va subito sottolineato che il piazzamento nel Mundobasket non è una priorità, anzi, i cestisti montenegrini non hanno necessità nelle competizioni infernali, ma hanno il diritto di sognare. Inoltre, sono sollevati, i giovani portano con sé una fame di successo e tutto quanto sopra potrebbe essere il vantaggio del Montenegro nella qualificazione per la revisione planetaria.

KSCG

“Dico che abbiamo concentrato le nostre menti sul duello contro l’Ungheria, che ci aspetta a febbraio. Spero che non avremo problemi con il virus e gli infortuni, che saremo in una composizione molto più completa rispetto a Francia e Portogallo. Noi Rispetto e rispetto per l’Ungheria, siamo consapevoli che ci aspetta un compito molto difficile, ma penso che siamo riusciti a ottenere due vittorie, che saranno importanti per perseguire il nostro sogno, e questo è un piazzamento nel Mondiale di Coppa. Non abbiamo costrizioni, ma nemmeno chi potrebbe impedirci di sognare, di combattere”, dice Boško Radovi, e continua:

“L’obiettivo accettato è quello di profilare una squadra attraverso partite forti, che sarà competitiva nelle principali competizioni nel prossimo periodo, che potrà lottare per un posto alle Olimpiadi di Parigi, anche se devo sottolineare che abbiamo giocatori e giocatori di una generazione che può durare fino alle Olimpiadi di Los Angeles, che possono continuare a partecipare a tutte le principali competizioni nel prossimo periodo, che mentre acquisiscono esperienza, possono lottare per vincere medaglie nelle principali competizioni.

fiaba, basket

Ricordiamo che le tre selezioni del girone si aggiudicheranno un posto nel girone principale delle qualificazioni ai Mondiali e i punti della prima verranno trasferiti al tabellone principale, quindi il duello contro l’Ungheria è molto importante.

Trovate tutti i blog del nostro SKPaket a questo link.

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.