Questa regione italiana della “Soada” offre agli imprenditori fino a 33.000 dollari per vivere e lavorare nella loro città

Vivere in una bellissima città in Italia ed essere pagati per farlo ora è possibile. La regione Calabria prevede di offrire fino a 28.000 euro ($ 33.000) per un massimo di tre anni a persone che desiderano trasferirsi in una città di soli 2.000 residenti e avviare una nuova attività, come imprenditori.

Com’è una città spagnola del genere che offre lavoro e affitto gratuiti in cambio di condizioni molto speciali?

In cambio di denaro e alloggio, i candidati deve impegnarsi a promuovere l’azienda, sia ex novo che accettare offerte preesistenti in base alle esigenze specifiche di ogni luogo.

Una piccola stampa di una casa da 1 euro: ne ha comprate 3 in Italia e ammette quanto costano davvero

La proposta denominata Reddito di Residenza Attivo va oltre vendere casa a un euro per attirare nuovi vicini, cosa molto comune in Italia ma anche in Spagna. Di fronte all’esodo dei residenti verso le grandi città, La Calabria invita i giovani e i millennial ad essere propositivi.

Pertanto, come condizione, i ricorrenti Devono avere un’età massima di 40 anni ed essere pronti a trasferirsi in Calabria entro 90 giorni dal ricevimento della domanda.

Un membro del consiglio di contea ha spiegato alla CNN che “il reddito mensile può essere compreso tra 800 e 1000 euro per due o tre anni“e in alternativa, potrebbero esserci fondi unici per supportare l’avvio di nuove attività commerciali, sia hotel, ristorante, bar, agriturismo o negozio.

Vivi gratis, per un anno, in qualsiasi posto nel mondo tu voglia: come si presenta il concorso

Oltre il 75% delle città calabresi ha attualmente meno di 5.000 abitanti, il che fa temere che alcune comunità scompaiano completamente nel giro di pochi anni. Alcune delle città che offrono questo incentivo sono Civita, Samo e Precacore, Aieta, Bova, Caccuri, Albidona e Santa Severina.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *