Prima Linea: espelleranno un italiano arrestato a Bogotà – Criminalità – Giustizia

Fonti governative hanno confermato a EL TIEMPO che nelle prossime ore accadrà espulso Il colombiano Silvio Ginanneschi, cittadino italiano, è stato arrestato oggi da Polizia Stradale metropolita di Bogotà.

Secondo la fonte, Ginanneschi faceva parte di un gruppo di circa 200 persone che si sono radunate martedì nel settore Y di Yomasa, nella città di Usme.

(Ti suggeriamo di leggere: Il dissidente rilascia le prime prove della vita del colonnello Pedro Pérez)

Secondo la fonte, il giovane italiano sarebbe finito nel bel mezzo di uno scontro tra membri della “linea del fronte”, da cui a suo dire provenivano, e l’unità della Squadra antisommossa, Esmad, della Polizia.

Nel mezzo del processo sono state arrestate 10 persone, tra cui Ginanneschi, che è stato trasferito all’Unità di Reazione Immediata, URI, Kennedy, dove sono state processate per reati di violenza contro dipendenti pubblici e posti di blocco.

Questo crimine viene rilasciato dal carcerePertanto, le autorità per l’immigrazione saranno informate di far allontanare lo straniero dal paese, ha detto la fonte.

(Potrebbe interessarti leggere: la miniera di smeraldi di Narco e beni per un valore di 10.000 milioni di dollari sono crollati)

Nel passaporto italiano è riportato che è entrato nel Paese, a Bogotà, il 21 agosto.

Nel verbale di arresto di Silvio Ginanneschi, è stato riferito che indossava un casco bianco da costruzione, guanti di pelle e maschera antigas, e ha ammesso di essere in prima linea.

Le autorità stanno attualmente verificando il luogo in cui vive il giovane e sono in attesa di notificare all’ambasciata italiana la decisione di espellerlo dal Paese.

(Vi invitiamo a leggere: La Corte Costituzionale sostiene la legge ‘clean slate’)

A fine luglio è stata espulsa dalla Colombia la tedesca Rebecca Linda Marlene Sproesser, arrivata a Cali a marzo di quest’anno nel Paese in vacanza e infine si è unita al cosiddetto prima linea.

(Vi invitiamo a leggere: Prosegue la procedura di espulsione per un tedesco a favore della prima linea)

Secondo Migración Colombia, l’atto di espulsione vieta ai cittadini stranieri di entrare in Colombia fintanto che le sanzioni sono in vigore e, successivamente, devono elaborare i visti per l’ingresso.

Su Twitter: @GiustiziaET

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *