Palat e Rutta stanno uscendo da Tampa Bay? Il manager dei fulmini Julien BriseBois parla del loro futuro

È stata una scelta strana del nuovo direttore generale Zlín Rams, che non si è conclusa con l’attesa selezione di Robert Hamrla martedì. Cosa è successo, come è successo e le altre circostanze dell’attuale situazione di incertezza intorno alla squadra, che vuole lottare per il suo ritorno in extra league la prossima stagione, hanno cercato di spiegare i suoi rappresentanti nell’incredibile conferenza stampa.

L’elezione dell’imprenditore locale Robert Hamrla a presidente del club di hockey di Zlín sembra essere una certezza da tempo. Circolano anche voci sui media secondo cui porterà molti soldi e che potrebbe portare all’acquisto di una licenza extra league dal Karlovy Vary.

La notizia che non si è qualificato come candidato al rally di martedì ha scioccato molti e senza dubbio ha causato molta delusione nei fan dei Rams, e forse anche rabbia in molti di loro. Il giorno dopo, il club ha deciso di spiegare l’intera situazione in una conferenza stampa straordinaria.

La cosa interessante fin dall’inizio è che nessun rappresentante della città deteneva la quota maggiore (49%) tra i partecipanti. Questo è ciò che ha spinto Hamrla a essere nominato alla carica di direttore generale.

Tuttavia, secondo il presidente dell’associazione registrata HC Berani Zlín Tomáš Valášek, questo nome non ha ottenuto un solo voto dalla commissione. Sono state quindi prese in considerazione varie opzioni: è stata presentata una proposta per eleggere l’attuale esecutivo Jiří Marušák e anche una nuova procedura di selezione era un’opzione. E il consiglio comunale continua a insistere sull’imprenditore 45enne.

Ma alla fine il voto al suo interno si è rivelato tale che dei cinque membri uno ha votato, uno contrario e gli altri tre si sono astenuti. “Ho partecipato a un’assemblea generale straordinaria con il mandato che se qualcuno deve essere nominato martedì, ci deve essere il 100% di approvazione”, ha spiegato alla trasmissione della conferenza tramite il server In linea Una castrazione.

L’assemblea generale sta valutando cosa fare dopo. Ha rimosso Patrik Kamas dal consiglio di amministrazione di tre membri che aveva gestito il club fino ad ora, che era stato a lungo disapprovato, soprattutto dalla città, che ha chiesto questo trasferimento. In caso contrario, integrerà il suo contributo finanziario.

Inoltre, c’era un accordo maschile sotto forma di scambio di Jan tětkář, come dirigente nominato dalla città, per Robert Hamrla, che si sarebbe così ritrovato di fatto alla guida del club, anche se non del tutto solo. Anche in questo caso, però, non è stato raggiunto un accordo, quindi i Rams probabilmente continuerebbero ad essere guidati dai dirigenti di Marušák e tětkář.

Quest’ultimo ha parlato principalmente della sua responsabilità economica per il club. Secondo lui, i partner sono ora in dubbio e un accordo con la città è ancora in fase di elaborazione. “Le trattative devono essere completate e il budget rispettato. Ci sono anche dichiarazioni dure sulla gestione, ma come dirigente vorrei dire che questa è una bugia. Non ci stiamo aggrappando a nessun trogolo perché non è qui”, tkář ha risposto commento Il redattore di iSport Michal Košťuřík.

Secondo lui, dimettersi è la cosa più facile da fare. Vede però un comportamento responsabile nel rimanere l’allenatore del club, altrimenti metterebbe a rischio il club e, secondo il contratto sociale, è impossibile che ci sia un solo allenatore.

Quello che accadrà dopo rimane una domanda e un’incertezza molto spiacevoli per tutti intorno al club di Zlin, dagli sponsor ai tifosi fino ai giocatori stessi, che si stanno preparando per una grande battaglia per tornare nella lega extra.

“Per la preparazione della seconda parte, avevamo chiaramente bisogno di più calma e certezza – per avere una leadership chiara. I giocatori si sono chiesti come fosse la situazione. Ci sono stati due incontri in cabina dove è stata spiegata la situazione. I giocatori devono e vogliono concentrarsi esclusivamente sull’hockey”. il vecchio allenatore Rostislav Vlach si è rammaricato che tutto abbia influito anche sulla squadra.

Tuttavia, potrebbe non esserci certezza per qualche tempo. Sebbene il club abbia rilasciato una breve dichiarazione ufficiale sul proprio sito web secondo cui avrebbe continuato a essere guidato da due dirigenti, questa non sembra essere la fine. La realtà è che Jiří Marušák diventerà direttore generale.

Risorsa: PSG Coraggioso Zlin, iSport

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.