Ostaggio all’Apple Store: l’autore vuole 200 milioni di euro

A causa della presa di ostaggi, i veicoli blindati e le forze speciali pesantemente armate sono stati schierati per ore ad Amsterdam martedì. La polizia ha concluso il dramma con un’azione spettacolare.

La presa di ostaggi in un negozio Apple nel centro di Amsterdam è stata interrotta in modo spettacolare dalla polizia martedì. L’autore è stato fermato da un’auto, dice la polizia olandese (Puoi vedere la scena nel video sopra o qui). L’ostaggio, un bulgaro, si comportava da “eroe” ed era al sicuro.

Il presunto colpevole è stato inizialmente portato in ospedale, ma in seguito è morto per le ferite riportate. “Posso confermare che l’uomo è morto in ospedale stanotte”, ha detto mercoledì sera il portavoce dell’accusa Franklin Wattimena.

Il rapitore di ostaggi di Amsterdam ha chiesto 200 milioni di euro in criptovaluta, hanno annunciato le autorità in una conferenza stampa mercoledì sera. L’ostaggio, un cittadino bulgaro, e quattro persone nascoste in un armadio all’insaputa del rapitore sono sopravvissuti e sembravano essere illesi. “Le azioni sobrie e decisive della polizia non meritano altro che elogi”, ha twittato il ministro della Giustizia olandese Dilan Yesilgöz-Zegerius. “Previene il peggio.”

La polizia perquisisce l’appartamento

Dal suo punto di vista, il bulgaro “ha svolto una sorta di ruolo eroico”, ha affermato il capo della polizia di Amsterdam Frank Paauw. “In una frazione di secondo è scappato dalla sua situazione di ostaggio”. Altrimenti, sarà “una notte più lunga e peggiore”, insiste Paauw. In precedenza, molte persone hanno potuto lasciare il gigante americano dell’elettronica Apple store a Leidseplein, una piazza del centro di Amsterdam molto frequentata anche dai turisti. Mentre indaga sul crimine, la polizia ora vuole considerare “tutte le opzioni relative al movente”. La casa del rapitore e altre case in cui soggiornava frequentemente sono state perquisite.

Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.