No, l’Italia non sta riducendo il numero dei politici a causa della “crisi del coronavirus” Maldita.es

Ci hai chiesto di nuovo un contenuto che ha affermato che la “crisi del coronavirus ha ridotto il numero dei politici in Italia” e, inoltre, per gli altri che ha detto che “hanno tagliato la spesa politica ed eliminato 230 deputati e 115 senatori” in Italia “nel mezzo della crisi del coronavirus”. Questo è un trucco: Sebbene l’Italia abbia approvato una riduzione del numero dei parlamentari*, non è a causa della crisi causata dal coronavirus. Due pagine web fanno eco alle notizie pubblicate da La ragione nell’ottobre 2019 e il contenuto che spostano decontestualizzato.

Esso notizie su La ragionedal titolo “Tijeretazo in Italia: eliminati 230 deputati e 115 senatori”, pubblicato l’8 ottobre 2019. “Tutti i partiti hanno approvato una legge che taglia di un terzo il numero di deputati e senatori per la prossima legislatura”, quindi “i deputati passeranno da 630 seggi a 400”, hanno spiegato da questo media. In altre parole, la mossa per ridurre il numero dei membri del parlamento italiano non è stata approvata a causa della “crisi del coronavirus”.

Tuttavia, la legge è stata approvata l’8 ottobre non ha effetto subitoma è necessario che durante i prossimi tre mesi dopo essere stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale fu indetto un referendum per confermarlo.

In Italia, questo referendum costituzionale doveva tenersi il 29 marzo, ma la crisi del coronavirus ne ha fatto rinviare. Infine, una domanda già fatto domenica 20 settembre anno 2020, con un risultato di oltre il 69% dei voti favorevoli di “sì”. Pertanto, i tagli ai parlamentari sono stati approvati con un referendum. Una riforma che entrerà in vigore nella prossima legislatura e con cui il Consiglio dei Deputati passerà da 630 a 400 membri, mentre il Senato avrà 200 senatori invece dei 315 di prima.

A causa di ciò, Non è vero che “la crisi del coronavirus riduce il numero dei politici in Italia” anche che “hanno tagliato la spesa politica ed eliminato 230 deputati e 115 senatori” in Italia “nel pieno della crisi del coronavirus” perché sono contenuti che si muovono in modo decontestualizzato.

*Abbiamo aggiornato questa sezione il 22/09/2020 per aggiungere i risultati del referendum che si terrà a marzo e infine si terrà il 20 settembre.


Data di prima pubblicazione di questo articolo: 04/10/2020


Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.