Meno passeggeri ma più code: il 2021, anno del paradosso per l’aeroporto di Beauvais-Tillé – Notizie in diretta e informazioni in corso nell’Oise

Mentre il traffico è ancora a mezz’asta nonostante i buoni ultimi sei mesi del 2021, l’aeroporto, che ha risentito meno del calo del traffico business, non ha mai aperto così tante destinazioni.

Nel 2021 l’aeroporto di Beauvais-Tille ha visto transitare circa 2,1 milioni di passeggeri, rispetto agli 1,25 milioni del 2020, ma ben lontani dai 3,98 milioni del 2019, il cosiddetto anno normale. “Siamo ancora una volta fortemente colpiti, ha affermato un membro del consiglio di amministrazione della società che gestisce e gestisce l’aeroporto di Beauvais (SAGEB), Edo Friart.

Nonostante questa tendenza mista, il sito è riuscito a sopravvivere negli ultimi 6 mesi dell’anno con un fortissimo aumento dell’attività. Era anche più forte che altrove per qualche motivo secondo Edo Friart. “Abbiamo solo voli a medio raggio a Beauvais, quindi niente voli a lungo raggio per l’Asia, l’America…. Abbiamo due compagnie che continuano il traffico aereo in Europa, Ryanair e Wizzair, e abbiamo a Beauvais i tipi di passeggeri che supportano una forte ripresa: passeggeri ricreativi, passeggeri affini (familiari in visita, amici, viaggi etnici, studenti, lavoratori distaccati, ecc. ) e quindi meno traffico d’affari, che ha più difficoltà a tornare, a causa di risparmi sui viaggi d’affari, nuove abitudini di comunicazione nelle teleconferenze o, naturalmente, cancellazioni di viaggi quando la situazione sanitaria di un Paese è complicata..

In effetti, l’aeroporto spera di rafforzare le sue forze per aspettarsi una forte ripresa quando le restrizioni verranno revocate e le frontiere riapriranno come in Marocco. “Per il Marocco non vediamo l’ora di riaprire a febbraio, spiega Edo Friart, Se diversi paesi hanno imposto restrizioni significative durante il mese di gennaio, ci aspettiamo che tali restrizioni vengano revocate nelle prossime settimane se la situazione lo consente. E per aggiungere : Si spera che le 21 destinazioni lanciate nel 2021 portino finalmente i loro frutti.

Questo è anche il paradosso di questa pandemia. Nel 2021, infatti, l’aeroporto non avrà mai aperto così tante linee in un anno, 21 per l’esattezza, di cui 18 dell’unica compagnia Ryanair, che sta ampliando la propria offerta con l’apertura della base nel 2020. “Quindi siamo in più di 80 destinazioni servite dalle nostre 8 compagnie aeree, un record per un aeroporto, nonostante il traffico a mezz’asta”

Leggi anche

due nuovi Boeing 737 alla base di Beauvais

tendenza di viaggio

Grandi successi tra le novità 2021: Marsiglia, Amman (Giordania), Agadir (Marocco), Corfù (Grecia), Helsinki (Finlandia), Malaga (Spagna), Napoli (Italia), Tallin o Riga per i paesi baltici, o anche Sarajevo (Bosnia) hanno avuto esperienze reali plebiscito.

-il ritorno del Regno Unito con Edimburgo, Liverpool e anche Manchester, nonostante un periodo di fortissime restrizioni e Brexit.

– successo ordinario in Italia, Spagna, Portogallo, Romania, Marocco (quando non chiuso), Polonia e Irlanda.

-piccole pepite importante per gli aeroporti, ad esempio Chisinau, capitale della Moldova servita da ben 3 compagnie (Air Moldova, HiSky e Wizzair), che ben illustra la specialità di Beauvais nel servire le regioni dell’Europa centrale come Serbia, Macedonia, Croazia, Bulgaria, ecc. .

– novità 2019, Ucraina, che sta crescendo perché ora abbiamo 2 società che servono Kiev, la sua capitale (SkyUp e Wizzair).

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.