L’UE approva sanzioni “massicce” contro Mosca

Aggiornamento alle 18:30

Bombardamenti, missili, attacchi a terra… Giovedì l’esercito russo ha dichiarato di aver distrutto 74 installazioni militari, inclusi 11 aeroporti, in Ucraina, dove Mosca ha lanciato in mattinata un’importante operazione militare. Le forze russe hanno utilizzato missili da crociera, missili terra-aria e mare-superficie e hanno sparato circa 100 proiettili durante il loro attacco, ha affermato il Pentagono.

  • Attacco dalla Bielorussia verso Kiev

I carri armati russi entrano in Ucraina attraverso i posti di frontiera bielorussi. Prima dell’alba si sono sentite esplosioni a Kiev, la capitale dell’Ucraina. La città fu poi invasa dagli aerei russi.

L’attacco mirato “decapitare” governo a Kiev e invece ha instaurato un regime pro-Mosca, ha detto giovedì un funzionario militare statunitense.

  • La Russia ha preso l’aeroporto militare alle porte di Kiev, ha annunciato il presidente ucraino
  • La Russia ha catturato l’aeroporto militare di Hostomel, che si trova 25 chilometri a nord-ovest del centro di Kiev, ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Secondo il sig. Zelensky, intervenuto in un video discorso, l’aeroporto è stato preso dalle truppe russe ma i paracadutisti sono atterrati a Gostomel, dove si trova lui, “bloccato” e le truppe ucraine hanno “ha ricevuto l’ordine di distruggerlo”.

    Le immagini sui social media lo hanno mostrato mentre veniva attaccato da più elicotteri. La CNN ha mandato in onda filmati che mostravano le truppe russe all’aeroporto e un giornalista del canale ha detto di aver parlato con loro.

  • Combattere intorno a Chernobyl
  • I combattimenti si svolgono nelle vicinanze di Chernobyl vicino a un deposito di scorie nucleari e soldati ucraini “sacrificare la propria vita” per evitare il ripetersi del disastro nucleare del 1986, ha affermato il presidente ucraino. Nel tardo pomeriggio, secondo un consigliere presidenziale, le truppe russe avevano preso il controllo dell’area.

  • Combatti nell’est del paese
  • A Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina vicino al confine con la Russia, i finestrini scricchiolarono per l’esplosione e centinaia di civili si rifugiarono nella stazione della metropolitana della città. La battaglia vede le truppe ucraine contro quelle russe.

  • La situazione tesa nel sud dell’Ucraina
  • Anche la situazione “teso” nel sud del paese in cui i carri armati russi sono entrati dalla Crimea. Si combatte per le città di Henichesk, Skadovsk e Chaplynka, nella regione di Kherson, vicino alla Crimea, secondo il capo dell’esercito ucraino, Valery Zaloujny.

    A Mariupol, il principale porto dell’est del Paese, una potente esplosione ha scosso la città. In questo settore iniziarono le prime evacuazioni, in particolare dalle cittadine di Zoloty e Gorsky.

  • L’Ucraina comunica la prima vittima umana
  • In mattinata, un membro dell’entourage del presidente Zelensky lo ha sottolineato “Più di 40 soldati ucraini uccisi, decine di feriti” e “Quasi dieci civili uccisi”. Nella sola regione di Odessa, le autorità hanno annunciato che 18 persone erano state uccise in un villaggio dall’attacco. Nel pomeriggio, le autorità della regione di Kherson hanno annunciato che tredici civili e nove soldati erano morti giovedì in un territorio in parte controllato dalle forze russe. “Tredici civili tra cui due bambini sono stati uccisi e nove soldati ucraini sono stati uccisi nell’attacco nella regione di Kherson”, ha detto l’amministrazione su Facebook. La città di Henichesk è sotto il controllo russo, secondo la stessa fonte.

    Inoltre, diverse migliaia di ucraini sono fuggiti dal Paese, in particolare verso la Moldova e l’Ungheria.

    Daniel Jensen

    "Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.