L’Italia ordina a TikTok di bloccare gli utenti non verificati dopo la morte di una bambina di 10 anni | Europa | DW

Venerdì (22/1/2021) il regolatore italiano della privacy dei dati ha ordinato all’app video TikTok di bloccare gli account di qualsiasi utente in Italia la cui età non potesse essere verificata, a seguito della morte di una bambina di 10 anni che aveva usato un cinese app di proprietà dell’account.

Gli account non verificati dovrebbero essere bloccati

In un comunicato, il regolatore ha sottolineato che sebbene TikTok abbia promesso di vietare la registrazione dei minori di 13 anni, è comunque facile aggirare questa regola.

Di conseguenza, TikTok dovrà bloccare gli account che non sono stati verificati almeno fino al 15 febbraio in attesa di ulteriori informazioni.

Un portavoce dell’applicazione in Italia ha affermato che la società stava analizzando le comunicazioni inviate dalle autorità.

“La privacy e la sicurezza sono le principali priorità di TikTok e continuiamo a lavorare per rafforzare le nostre politiche, processi e tecnologie per proteggere la nostra community e in particolare gli utenti più giovani”, si legge in una dichiarazione inviata via email.

Di proprietà della cinese ByteDance, la popolarità di TikTok è cresciuta rapidamente in tutto il mondo, soprattutto tra gli adolescenti.

“sfida” mortale

La decisione è arrivata dopo che Antonella Sicomero, 10 anni, è morta per soffocamento a Palermo, in Sicilia, un caso che ha sconvolto l’Italia.

I suoi genitori hanno detto che aveva partecipato alla chiamata sfida al blackout (“la sfida dello svenimento”), in cui vince chi riesce a resistere più a lungo senza respirare. Secondo quanto riferito, la ragazza si è avvolta una cintura intorno al collo e ha trattenuto il respiro mentre si riprendeva al telefono.

La bambina è stata trovata dalla sorella di cinque anni nel bagno di casa. È svenuto e poi è caduto in coma. È stato trasferito in un ospedale pediatrico, dove i medici hanno detto alla famiglia che era improbabile che il bambino si svegliasse. La sua morte è stata finalmente annunciata giovedì.

“TikTok è il suo mondo. E YouTube. È così che passa il suo tempo”, ha detto il padre della ragazza, citato dal giornale. Corriere della Sera questo sabato.

rr (reuters/efe)

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *