L’Italia consente l’attracco di una nave umanitaria con 800 migranti

Sabato l’Italia ha consentito a una nave umanitaria che trasportava circa 800 migranti salvati in mare, tra cui centinaia di minori e cinque donne incinte, di attraccare a Trapani, in Sicilia, ha detto all’AFP l’ONG tedesca Sea Eye.

L’autorizzazione allo sbarco arriva poche ore dopo che un’organizzazione umanitaria ha inviato alla nave aiuti di emergenza, compresi cibo e coperte. Barca occhio di mare 4 mercoledì ha salvato quasi 400 persone in pericolo in mare, aiutando altre 400 a bordo di una barca di legno che rischiava di affondare giovedì.

Ci sono più di 200 minori tra cui “alcuni bambini sotto i 10 anni“, e le 5 donne incinte sulla nave occhio di mare 4, ha affermato la ONG in una nota, precisando che finora a bordo erano state curate 200 persone. “Il nostro team lavora al limite umanamente possibile“, ha sottolineato il presidente di Sea Eye, Gordon Isler, prima dell’annuncio dell’autorizzazione a dimettersi. L’Vichinghi del mare, una nave questa volta gestita da SOS Mediterraneo, cerca anche un porto per attraccare con le 314 persone soccorse, aggiungendo oltre 1.100 al numero di migranti da sbarcare in Italia.

Per vedere anche – Quasi 200 migranti soccorsi al largo delle coste italiane in condizioni difficili

«Chiusura del porto»

L’Italia è uno dei principali punti di ingresso in Europa per i migranti provenienti dal Nord Africa, in particolare da Tunisia e Libia, le cui partenze sono in forte aumento rispetto agli anni precedenti. Da inizio anno sono quasi 55mila i migranti sbarcati in Italia, contro i poco meno di 30mila nel 2020, secondo i dati del Viminale.

In accordo con la politica”chiusura del porto“Per l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, altri Paesi europei devono aver accettato di accogliere il numero di migranti salvati prima che le navi potessero attraccare. Per Gordon Isler”,trattative sulla distribuzione dei soccorsi“, Deve essere fatto dopo lo sbarco dei migranti a terra.

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *