L’Etna cresceva di diverse decine di metri

La crescita di questo vulcano è in parte dovuta alla sua intensa attività negli ultimi mesi. Da metà febbraio l’INGV ha registrato più di 50 discorsi in cui l’Etna vomita lava e fuoco. Secondo gli scienziati, ciò ha portato a un notevole accumulo di lava e cenere nel sud-est, il cratere vulcanico più giovane e attivo oggi, che in questo modo ha raggiunto un’altezza di 3.357 metri. La deviazione di misura è di tre metri.

L’Etna ha vomitato tonnellate di cenere durante una delle precedenti esplosioni.

Foto: A.P

Il cratere nord-orientale è ancora considerato il più alto. Tra il 1980 e il 1981 ha raggiunto i 3.350 metri sul livello del mare. Tuttavia, a causa di una serie di smottamenti, la sua altezza è diminuita. Secondo gli scienziati, le ultime misurazioni del 2018 si sono fermate a 3.326 metri sul livello del mare. Secondo gli scienziati, anche la recente attività vulcanica ha cambiato l’aspetto dell’Etna.

NESSUN COMMENTO: Eruzione notturna dell’Etna

Foto: Reuters

La frequente attività vulcanica causa una serie di problemi nella vicina città di Catania, che è la seconda città più grande della Sicilia, visitata da molti turisti. A causa dell’Etna, l’aeroporto internazionale più vicino ha dovuto chiudere più volte negli ultimi mesi. “La cenere portata dal vento è caduta sulle strade e sui balconi. Erano quindi completamente neri”, hanno detto i cittadini all’AFP. Tuttavia, secondo lui, sia la gente del posto che i turisti apprezzano l’impressionante eruzione vulcanica al tramonto. Le autorità principali non hanno riportato gravi danni o feriti dall’esplosione.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.