Leao ha fatto vincere il titolo al Milan e ora c’è interesse per lui. Tuttavia, può andare solo di un importo astronomico

Il difensore francese Zoum, che lavora al West Ham, è stato accusato dall’Animal Welfare Act di tre crimini. Kurt Zouma e suo fratello Yoan hanno ammesso di aver preso a calci e schiaffi il gatto dopo che sono emerse le riprese dell’incidente di febbraio.

Zouma si è scusato in anticipo, ma ha perso il suo posto in nazionale, il suo contratto con l’Adidas ed è stato multato di £ 250.000 dal club. Il gatto del Bengala è ancora affidato alle cure della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA).

Secondo la BBC, i difensori del West Ham devono ora affrontare tre accuse penali per aver violato le leggi sulla protezione degli animali.

L’udienza di martedì si è svolta presso la Thames Magistrates’ Court, dove è apparso insieme a suo fratello Yoan. Il ventisettenne Zouma si è coperto il viso mentre andava in tribunale e aveva diverse guardie di sicurezza intorno a lui.

Zouma si è dichiarato colpevole di due crimini in cui ha causato sofferenza a un animale protetto il 6 febbraio prendendolo a calci nello stomaco e colpendolo alla testa.

Il fratello di Zoum, Yoan, che ha giocato per Dagenham e Redbridge, ha ammesso un reato in seguito alle indagini della RSPCA. La ventiquattrenne Yoan ha catturato l’incidente in un video, che ha poi pubblicato sul social network Snapchat. La sentenza è stata aggiornata al 1 giugno.

Quindi, una donna che stava chattando con Yoan ha guardato il video. L’incidente è stato segnalato dall’Animal Welfare Act.

La giovane donna che per prima ha visto il filmato ha dovuto cancellare il suo appuntamento con Yoan. E lui ha detto: “Non credo Bene picchiare un gatto in quel modo. “

Nel video, Kurt Zouma prende a calci un gatto del Bengala in cucina. Poi gli ha lanciato un paio di scarpe e lo ha colpito alla testa.

Il pubblico ministero Hazel Stevens ha detto in tribunale di essere stata ascoltata in video, dicendo: “Giuro che lo ucciderò, giuro che lo ucciderò.”

Burke ha detto che nove enti di beneficenza per animali hanno beneficiato della multa. E Zouma non ha mai causato problemi in passato. Secondo lui, la difesa aveva ricevuto numerose minacce di morte e insulti razziali, che “hanno davvero sconvolto la sua vita”.

Secondo gli esperti, il gatto ha subito danni ai tessuti molli e sofferenza mentale e fisica.

Yoan Zouma ha ammesso di aver chiesto a suo fratello di commettere un crimine.

Fonte: Twitter, SkyNews, Metro, BBC

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.