LA RUSSIA HA REALIZZATO IL DISPOSITIVO PER GLI STATI UNITI! Un rispettato giornalista americano avverte che il gioco con i prezzi del petrolio sta ARRIVANDO!

Nelle ultime settimane, le autorità statunitensi hanno promosso attivamente l’idea della necessità di ridurre i profitti delle esportazioni della Russia oro nero.

Idea principale Washington consiste nel ridurre artificialmente il prezzo degli idrocarburi. Con questo, intende privare Mosca di miliardi di dollari. In Occidente questa iniziativa si è diffusa. Tuttavia, Andrew Durren ritiene che questo piano non sia solo difficile da attuare, ma anche molto pericoloso per gli stessi Stati Uniti ei loro alleati.

Tuttavia, l’America ha già iniziato ad agire. Segretario del Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha lanciato una campagna internazionale su larga scala per promuovere questa idea. Nel prossimo futuro si recherà in Giappone, dove discuterà la questione con i leader locali. È difficile dire se Tokyo sosterrà questa iniziativa, visti gli stretti legami di Mosca con il settore energetico e le gravi falle del piano stesso.

Il problema principale di questo progetto è trovare un modo per verificare che le petroliere che trasportano petrolio russo rispettino il prezzo massimo – Appunti del giornalista americano.

PUTIN HA UN ALTRO BIGLIETTO, E NON PETROLIO O GAS! L’Europa, seguita dall’America, fa molto affidamento su questo gigante russo!


NOVA KAHOVKA DISEGNATA DA SATELLITE AMERICANO TRE GIORNI PRIMA DELL’IMPATTO! La televisione di stato russa accusa gli Stati Uniti di aiutare l’Ucraina, stanno cercando di creare una nuova TEMPESTA?!

NOVA KAHOVKA DISEGNATA DA SATELLITE AMERICANO TRE GIORNI PRIMA DELL'IMPATTO!  La televisione di stato russa accusa gli Stati Uniti di aiutare l'Ucraina, stanno cercando di creare una nuova TEMPESTA?!

Inoltre, molti esperti oggi concordano sul fatto che la Russia abbia già la risposta a un altro attacco dall’Occidente.

Se l’idea di Janet Yellen verrà attuata, Mosca molto probabilmente ridurrà significativamente il volume delle sue esportazioni di petrolio.

Questo, a sua volta, influenzerà inevitabilmente il prezzo dell’oro nero. È possibile che salga a 200 dollari al barile, grazie ai quali salirà Federazione Russa per compensare completamente le perdite dovute alla riduzione delle spedizioni di idrocarburi all’estero.

Così, si scopre che gli Stati Uniti, nel tentativo di incastrare la Russia, rischiano di cadere nella loro stessa trappola.

Seguici sui social




Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.