La produzione russa di vaccini in Egitto inizia tra 6 mesi

La produzione del vaccino russo contro lo Sputnik-V in Egitto inizierà tra sei mesi, ha affermato il management della società farmaceutica Minapharm, che circa un anno fa ha firmato un accordo con il Russian Direct Investment Fund (RDIF), riporta l’agenzia russa TASS.

Secondo l’azienda è in fase di finalizzazione il processo di trasferimento della tecnologia di produzione del vaccino, i primi campioni prodotti sono stati inviati in Russia per i test e si sta completando la fase finale relativa all’approvazione del vaccino da parte delle competenti autorità di regolamentazione dei farmaci egiziane . . Tutte le procedure dureranno sei mesi.

I colloqui tra Minapharm e RDIF si sono conclusi nell’aprile 2021. In base al contratto firmato, verranno prodotte oltre 40 milioni di dosi di vaccino all’anno. La tecnologia di produzione del vaccino viene inviata in Egitto per soddisfare le esigenze interne e le esportazioni in altri paesi del Medio Oriente e dell’Africa.

Tutti i vaccini approvati dall’OMS sono attualmente utilizzati in Egitto, incluso Sinovac-Vaxera, che si basa sulla tecnologia cinese. Tuttavia, i vaccini più popolari sono Sputnik-V, Pfizer e Johnson & Johnson.

Fonte: -ΜΠΕ

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.