La piscina di Spence mette a rischio la salute dei residenti di Novi Sad

Il Consiglio comunale del Partito Democratico (DS) di Novi Sad ha chiesto all’Ispettorato provinciale dei servizi igienico-sanitari di controllare la piscina coperta del Centro sportivo e commerciale “Vojvodina”, a causa del sospetto che ci fosse una concentrazione di cloro nell’acqua superiore a quella consentita.

DS ha dichiarato che la direzione di Spence ha aperto la piscina per attività ricreative e nuotatori il 16 gennaio di quest’anno, nonostante il fatto che la concentrazione di cloro nell’acqua fosse significativamente superiore a quella consentita “, cosa che è stata tempestivamente notificata dal dipendente in servizio quel giorno. “

“In tal modo, la gestione della Chiesa ortodossa serba ‘Vojvodina’ ha consapevolmente messo in pericolo la salute dei residenti di Novi Sad che, a causa della mancata ricostruzione, non hanno potuto utilizzare gli impianti sportivi per due anni”, ha affermato DS.

Il presidente del DS a Novi Sad, Veljko Krstonosic, ha affermato che la piscina chiusa di Spence è “uno specchio dell’attuale governo cittadino, che mostra quanto sia corrotto, incompetente e irresponsabile il governo”.

“A causa della mancata ricostruzione, la piscina non ha funzionato per due anni e ora viene aperta con la forza a causa delle imminenti elezioni, che mette in pericolo selvaggiamente la salute dei residenti. tollerato, e il Partito Democratico persisterà nei suoi sforzi per sostenere la piena verità sulla gestione della piscina coperta, la cui ristrutturazione è stata pagata quattro volte dai residenti”, ha detto Krstonosic.

Tag


Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.