La ‘minaccia’ di Papa Francesco – Intrattenimento – Cultura

Negli ultimi tempi molte persone hanno attaccato papa Francesco, accusandolo di essere comunista, sostenendo addirittura il regime cubano, dicendo che non ha mai parlato.

Niente potrebbe essere più lontano dalla realtà. Il Papa ha affrontato questi e altri temi nei suoi discorsi, chiedendo la verità, la riconciliazione e la correzione dei torti nelle parti travagliate del mondo, inclusa la Colombia.

Era un uomo gentile e giusto, educato e gentile, attento ai più bisognosi. Un uomo che anche nella sua comunità, si trovava in una posizione elevata, è tornato alla base e da lì la sua saggezza lo ha portato a salire di nuovo. Lo stesso Uomo di Dio che è diventato Papa il 13 marzo 2013, è diventato il principale rappresentante dei 266 Dei sulla Terra.

(Si consiglia di leggere: Papa Francesco mandato a casa dopo un intervento chirurgico al colon)

L’avvocato parlerà della sua importanza e cortesia Maria del Rosario Carrillo Fergusson sul blog di Paz y Desarrollo su eltiempo.com l’8 agosto (http://blogs.eltiempo.com/pazydesarrollo).

Nato a Ciénaga, Magdalena, specialista in diritto amministrativo e nella gestione di progetti di opere civili, Carrillo è appassionato di lettura e letteratura e afferma che “oggi ho sentito alcuni cattolici commentare che non riconoscono Papa Francesco come loro capo , perché è un ‘comunista’ e dicono che è un reato. Senza argomenti né ragioni, intendono squalificarlo nel miglior stile di coloro che inventano le proprie voci e le ripetono”.

L’avvocato ha coperto vari eventi accaduti durante il pontificato di Francesco, compresi casi di pedofilia, “ma che non hanno destabilizzato l’economia mondiale. E a proposito di questo, la Banca Vaticana non si è nemmeno impoverita quando ha ordinato una riorganizzazione e ha rifiutato i soldi della mafia italiana e mondiale per le chiese”, ha aggiunto.

(Potrebbe interessarti: il Papa chiede la fine della violenza ad Haiti dopo l’omicidio di Moise)

Rivedere la vita del papa fa parte dell’essere un buon cattolico. Conoscere questo papa porterà a vedere che è una delle persone migliori che questa comunità possa avere, qualcuno che si è persino avvicinato alle gerarchie di altre religioni per combattere insieme contro la disuguaglianza e ratificare che non importa come viene chiamato ogni dio. che sono giusti, gentili e hanno servitori compassionevoli che stanno sempre dalla parte di coloro che soffrono di più, di coloro che hanno più bisogno.

“Il Papa ha solo imitato Cristo e ha cercato di seguire il suo esempio (…) Francesco, il più umano, ci ricorda che come polvere che torna a perpetuare la Terra, abbiamo un obbligo verso questo pianeta bello ma stanco, verso tutte le creature che lo abitano esso. e un impegno vitale per la struttura umana, fatta di milioni di persone che, a causa di concezioni artificiali e per l’arroganza del potere, sono escluse e divise dal colore della loro pelle, dalle loro credenze e dalla povertà materiale che porta così molti squilibri”, continua.

Conoscere il papa, apprezzare il suo lavoro, visitare il suo lavoro, sono questioni in sospeso per molti.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *