Italia: Il nuovo ITA può decollare

©Alitalia

Agenzia Nazionale dell’Aviazione Civile ENAC mercoledì ha conferito il certificato di operatore aereo (AOC) e la licenza di esercizio alla nuova compagnia aerea Trasporto aereo italiano (I TA), che sostituirà Alitalia il 15 ottobre con il codice ICAO ITY.

“ITA può decollare”: l’ENAC ha annunciato il 18 agosto 2021 il via libera per il lancio della compagnia italiana che sostituirà la compagnia nazionale il prossimo autunno, concedendole AOC e licenza di esercizio. ” pubblicazione diAOC certificare che la compagnia aerea ha la capacità professionale e l’organizzazione commerciale necessarie per garantire il funzionamento sicuro dell’aeromobile. Quella licenza di operatore l’aeromobile è l’ultima disposizione relativa agli audit giuridico-amministrativi ed economico-finanziari, oltre che tecnico-operativi. Con la proprietà AOC e la licenza di operatore aereo, le aziende possono iniziare vendita biglietti “, ha dichiarato nella sua dichiarazione Alessio Quaranta, direttore generale dell’Enac. Nessuna data è stata annunciata ieri per l’inizio della commercializzazione del volo, né dettagli della rete iniziale.

Con sede in aeroporto Roma-Fiumicino, ITA dispone attualmente di un solo aeromobile (trasferito da Alitalia), ovveroAirbus A330-200 EI-EJN utilizza il lunedì per il furto della certificazione. Originariamente prendeva di mira la flotta 52 aerei di cui sette widebody – ovvero circa la metà degli aeromobili ufficialmente di proprietà dell’aeromobile che sostituisce, ma all’incirca il numero di aeromobili attualmente in uso (55 su 84 per l’Alitalia, più undici su 15 per il Cityliner secondo Planepotters.net). Quindi è proprio lo schema dell’ITA proposto lo scorso dicembre, sulla rete iniziale da prendere in considerazione 61 percorsi a 45 destinazioni. ITA assumerà “circa 2.800 persone quest’anno, e altre 5.750 nel 2022”, con nuovi contratti – contro i circa 11.000 dipendenti attualmente in Alitalia.

Dopo essere stata iniettata dallo Stato per 700 milioni di euro a fine luglio, ITA dovrebbe beneficiare di altri due aumenti di capitale nel 2022 e nel 2023, portando il totale a 1,35 miliardi di euro. Cosa si deve fare? redenzione ad Alitalia per le sue operazioni di volo, altri asset come la manutenzione o le operazioni a terra (tramite bando di gara), ma anche (principalmente?) per il marchio Alitalia e il suo codice contabile del biglietto. Va tenuto presente che la nuova società non intende acquisire il programma fedeltà MilleMiglia ma lanciare un proprio programma, anche se la parità può essere offerta ai passeggeri.

Il presidente del regolatore italiano Pierluigi Di Palma si augura che il nuovo ” le aziende di riferimento nazionali aiuteranno a far ripartire il settore, dando un contributo decisivo al superamento delle difficoltà legate alla crisi pandemica. L’ENAC continuerà la sua missione istituzionale e tecnica per garantire l’inizio delle operazioni di ITA, garantendo nel contempo rispettare l’interesse pubblico e i diritti dei passeggeri che è un elemento importante delle attività di trasporto aereo ».

Italia: Nuova ITA può decollare 1 Air Journal

@Alitalia

365 giorni all’anno, Air-Journal ti offre informazioni gratuite. Sostieni il sito con una donazione, partecipa al suo sviluppo!
ho fatto una donazione


https://www.air-journal.fr/2021-08-19-italie-la-nouvelle-ita-peut-decoller-5229934.html

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."