In Italia, Matteo Salvini da processare per divieto di sbarco migranti

Pubblicato in:

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini sarà processato per aver vietato gli sbarchi di migranti nel 2019, ha affermato sabato il tribunale di Palermo in Sicilia.

Il leader italiano di estrema destra Matteo Salvini dovrà affrontare l’accusa di confinamento forzato e abuso di potere per i migranti bloccati in mare nel 2019 quando era ministro degli interni, ha affermato sabato 17 aprile un tribunale di Palermo.

Il 15 settembre comincerà il processo contro l’ex ministro, che all’epoca era anche vicepremier nel governo di Giuseppe Conte.

Matteo Salvini, il cui partito, la Lega, fa parte dell’attuale coalizione di governo guidata da Mario Draghi, sarà processato per aver vietato lo sbarco di 147 migranti soccorsi in mare da Open Arms nell’agosto 2019 e aver rifiutato per sei giorni di fornire un porto sicuro . per una nave di una ONG spagnola, ancorata nella piccola isola italiana di Lampedusa (a sud della Sicilia) quando le condizioni a bordo sono peggiorate.

“Difendere la patria è dovere sacro di ogni cittadino (…). Sarò processato per questo, per difendere il mio Paese? Ci andrò a testa alta”, ha reagito su Twitter il politico, che affronta 15 anni di carcere e presente durante il processo. “Questa è più una decisione politica che legale”, ha detto ai giornalisti mentre lasciava il tribunale.

Open Arms, dal canto suo, ha accolto favorevolmente la decisione della corte, dicendo su Twitter di essere “felice per tutti quelli che abbiamo salvato”.

Un’altra decisione è prevista per il 14 maggio

In un altro caso processato a Catania, sempre in Sicilia, Matteo Salvini è accusato di aver bloccato in mare un centinaio di migranti soccorsi dalla nave “Gregoretti” alla guardia costiera italiana, sempre nell’estate del 2019. La procura ha chiesto una deroga del procedimento in questo caso, in cui il tribunale di Catania deve pronunciarsi entro il 14 maggio.

Matteo Salvini è entrato nel governo di coalizione leghista con il Movimento 5 Stelle (M5S, antisistema) nel 2018 dopo lo storico punteggio del suo partito alle elezioni legislative.

Ma ad agosto 2019, con sondaggi favorevoli, ha provocato una crisi di governo con il suo omologo M5S, sperando di cambiare carta durante le elezioni legislative anticipate.

La manovra fallì e il M5S riuscì a formare un nuovo governo con il Partito Democratico (PD, centro sinistra), che a inizio 2021 fu sostituito da un governo di ampia coalizione comprendente la Lega e guidato dall’ex presidente del DPR. Banca Centrale Europea (BCE) Mario Draghi.

Con AFP

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *