Il tribunale italiano rifiuta di estradare Ramírez in Venezuela, secondo il suo avvocato | Mondo

Un tribunale italiano ha bocciato oggi l’estradizione in Venezuela di Rafael Ramírez, che è stato direttore della compagnia petrolifera statale venezuelana PDVSA dal 2004 al 2013 ed ex presidente del ministro del Petrolio Hugo Chavez (1999-2013), ha spiegato oggi a Efe il suo avvocato Roberto De Vita .

“Con la sentenza emessa oggi, la Corte d’Appello di Roma ha respinto l’estradizione di Rafael Darío Ramírez Carreño, riconoscendo la necessità di protezione internazionale per le violazioni dei diritti umani in Venezuela”, ha affermato in un messaggio.

Il 14 settembre questo tribunale ha tenuto un’udienza in cui ha ascoltato le parti della richiesta di estradizione di Ramírez presentata dal regime venezuelano.

A luglio il sostituto procuratore generale della Corte d’Appello aveva emesso una decisione favorevole all’estradizione, ma il 14 settembre ha chiesto la sentenza contraria, sentita la difesa dell’ex ministro venezuelano, che ha confermato, tra l’altro, che ” In Venezuela non rispettiamo lo stato di diritto”, ha detto all’epoca De Vita.

L’anno scorso, la Corte suprema venezuelana (TSJ) ha annunciato di aver dichiarato “accettabile” la richiesta di estradizione di Ramírez dall’Italia, affinché fosse sottoposto a procedimento penale in Venezuela con l’accusa di aver commesso i reati di “appropriazione indebita, elusione delle procedure di gara e promiscuità (commettere un reato).

Nel gennaio 2018, la Procura venezuelana aveva riferito che avrebbe emesso un mandato d’arresto contro Ramírez, nonostante il fatto che in quel momento non vivesse nel paese e la sua ubicazione fosse incerta.

Ramírez è stato un fedele collaboratore di Chavez e ha progettato la politica petrolifera del Venezuela fino a quando non è stato licenziato dalla carica di capo della PDVSA nel 2013 dal presidente Nicolás Maduro, che ha accusato di “tradire l’eredità” del fondatore della cosiddetta rivoluzione bolivariana.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.