Il sonno laterale è considerato il più salutare, ma ha una conseguenza non intenzionale

Dormire dalla tua parte è considerato salutare, ma quando si tratta della tua pelle, non lo è.

Ci sono molti articoli e video con tutorial sulla cura della pelle, consigli antirughe e prodotti per combattere i segni dell’invecchiamento.

Ma c’è un avvertimento che molti di noi non hanno sentito, ed è che dormire su un fianco o sullo stomaco può causare “rughe del sonno” sul viso e sul petto.

Secondo il dermatologo Dott. Fara Mustafa, dormire su un fianco o sullo stomaco significa che la tua faccia è premuta contro il cuscino. Questa pressione sulla nostra pelle può causare la comparsa delle rughe.

Cosa sono le rughe del sonno?

Sebbene sappiamo tutti delle rughe che si formano sulla nostra fronte in base alle espressioni facciali che facciamo durante il giorno, che sono chiamate rughe facciali, sono diverse dalle rughe che si verificano durante il sonno.

Le linee dovute al sonno su un fianco o sullo stomaco di solito appaiono come rughe verticali, mentre le linee orizzontali compaiono quando una persona esegue movimenti facciali come alzare o aggrottare le sopracciglia.

Con l’età, le rughe del sonno, simili alle rughe di espressione facciale, iniziano a prendere una forma permanente e non scompaiono più dopo poche ore.

Anche la perdita di collagene nel tempo ha un impatto.

“Penso che trarrai sicuramente qualche beneficio dal dormire sulla schiena per evitare le enormi forze di compressione sul tuo viso che creano rughe nel tempo”, afferma il dott. Mustafi a Reviewed, tramite Index.hr.

Sebbene dormire sulla schiena possa essere migliore per prevenire le rughe durante il sonno, il Dr. Mustafi dice anche che non è la migliore idea forzare una posizione se non sei abituato a dormire così.

Se hai difficoltà a dormire sulla schiena, potresti avere una brutta notte di sonno, che a sua volta non farà bene alla tua pelle.

Tag


Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.