Il regista canadese Paul Haggis è stato arrestato in Italia per violenza sessuale

Il regista canadese Paul Haggis, che ha scritto diversi lungometraggi nel franchise di “James Bond” e ha collaborato con grandi nomi del cinema, è sospettato di aggressione sessuale “aggravata”.

Il regista e produttore canadese Paul Haggis è stato arrestato nel sud Italia con l’accusa di aggressione sessuale “in peggioramento”, ha annunciato domenica 19 giugno le agenzie di stampa italiane.

Lo sceneggiatore “è gravemente sospettato di aver commesso il reato di violenza sessuale e lesioni personali gravi, reati commessi ai danni di una giovane donna straniera”, hanno affermato le agenzie Ansa e Agi, procuratori di Brindisi. Domenica la procura non ha fornito ulteriori informazioni.

TRATTAMENTO MEDICO

La giovane donna era con Paul Haggis prima del festival, secondo i pubblici ministeri. “Il sospetto avrebbe costretto la giovane donna, che aveva incontrato qualche tempo prima, a fare sesso”, hanno detto i pubblici ministeri. Dopo l’incontro, la giovane è stata “costretta a cercare cure mediche”, ha detto. Uno degli avvocati di Paul Haggis, a cui è stato chiesto per telefono ed e-mail, non ha reagito domenica.

Paul Haggis, 69 anni, che ha scritto e diretto il film premio Oscar “Crash” (“Collisione”), sarà il protagonista del festival cinematografico Allora Fest che prende il via martedì nella città di Brindisi, in provincia di Ostuni.

Jacqueline Andrus

"Unable to type with boxing gloves on. Total alcohol enthusiast. Unapologetic thinker. Certified zombie junkie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.