Il parlamento italiano ratifica il trattato italo-greco sulla delimitazione delle zone marittime | MONDO

Con 273 voti favorevoli e nulla di negativo, il Parlamento italiano ha approvato in prima lettura il disegno di legge per la delimitazione delle zone marittime, nell’ambito dell’accordo tra Grecia e Italia avvenuto ad Atene il 9 giugno 2020, secondo Agenzia di stampa Agenzia Nova.

Fonti diplomatiche: Nessuna prospettiva di delimitazione della ZEE tra Egitto e Turchia

L’Italia blocca l’esportazione di migliaia di vaccini AstraZeneca in Australia – Verranno distribuiti ai paesi dell’UE

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

“La norma fondamentale del trattato è l’articolo 1, che definisce il confine marittimo tra Italia e Grecia, non solo stabilendo le linee di demarcazione previste per la piattaforma continentale dal trattato del 1977, ma determinandone anche le coordinate secondo il metodo “Wgs-84 , che attualmente è utilizzato in cartografia.”, recita la legge parlamentare, secondo il testo dell’organo italiano.

Un’altra disposizione rilevante è quella relativa alle informazioni che precedono nel caso di dichiarazione di area funzionale di giurisdizione da parte di una delle Parti (articolo 2), nonché che esclude il pregiudizio, il diritto dell’Unione e i diritti, le libertà e gli obblighi di paesi terzi della zona economica esclusiva ai sensi dell’articolo 58 Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare, UNCLOS (articolo 3)”, ha concluso l’Agenzia Nova.

Seguilo su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità
Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, a

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.