Il medico dello Zemun Health Center interrompe lo sciopero della fame

Il medico dell’Health Center di Zemun, Zeljko Ranilovic, che era in sciopero della fame da 13 giorni e dormiva sempre in macchina davanti al Puskesmas, ha interrotto lo sciopero della fame a causa di anni di percosse da parte del regista ad interim Aleksandra Cvetkovic. Ha dichiarato per H1 di essersi ammalato il 13° giorno dello sciopero, dopodiché è stato ricoverato in ospedale per 10 giorni, quindi, come ha affermato, ha dovuto porre fine allo sciopero.

“Dopo 13 giorni di sciopero della fame, a causa di anni di percosse e discriminazioni, nonché di accesso illegale alle informazioni personali, competizione illegale per la specialità in cui sono stato gravemente danneggiato e che è stata successivamente annullata legalmente, 20 mesi non pagati che, secondo a me e ai colleghi -altri colleghi, interpretata dalla regista ad interim Aleksandra Cvetković, il 1° dicembre sono stata malata, dopo il turno pomeridiano. Sono stato immediatamente assegnato alla KBC Zemun. “A causa delle mie condizioni di salute pericolose per la vita, ho dovuto interrompere lo sciopero”, ha spiegato Ranilovi a H1.

Ha aggiunto che nel frattempo è andato a trovarlo il ministro della Salute, Zlatibor Lončar, per il quale, come ha detto, lo ha ringraziato per la sua preoccupazione per la sua salute e il suo interesse a risolvere il problema.

“Ho contattato più volte RTS, ma si sono rifiutati fermamente di pubblicare un rapporto su questo caso. Durante la visita, il ministro della Salute, il dottor Zlatibor Lončar, mi ha detto che sa tutto, che in questo momento la cosa più importante è riprendersi e non ci sono problemi che non possono essere risolti”, ha detto.

“Come gesto di buona volontà, ho deciso di credere nella cauzione e ho interrotto lo sciopero. Continueremo la lotta con tutti i mezzi legali disponibili, fino alla vittoria finale”, ha detto Ranilovic.

Tredici giorni di sciopero della fame, Ranilovi si è unito ai suoi colleghi che hanno sospeso il lavoro per sostenerlo nello sciopero. In seguito hanno detto ai media che avrebbero usato tutti i mezzi legali per bloccare tutti i problemi che avrebbero dovuto affrontare.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *