Il folle piano di Hitler di rapire il papa perché il generale Wolff si era tolto la vita

Ha lanciato la prima campagna pubblica contro il fumo del suo paese, ha adorato i cartoni Disney, ha giurato vegetarianismo e amore per gli animali ed è stato nominato Uomo dell’anno nel 1938 dalla rivista Time.


Fonte: Povijest.hr

Foto: Profimedia

È anche uno dei peggiori criminali nella storia del mondo: Adolf Hitler. Il grado in cui l’ego patologicamente elevato del leader nazista offusca la logica è testimoniato dalla seguente strana storia.

Poco dopo la sua salita al potere, Hitler si rese conto di un fatto devastante: le scuole cattoliche locali non si preoccuparono di mostrargli il lungo viaggio esponendo le sue foto in ogni classe. L'”ingiustizia” fu presto corretta: la croce e l’immagine di Gesù furono rimosse e sostituite con un grande ritratto del Führer.

Sostituendo suo figlio, Hitler decise di fare il passo logico successivo: rimuovere il papa. Non si trattava solo di realizzare ulteriormente la sua idea di abbandonare ogni religione e proclamarsi una sorta di dio: il capo della Chiesa cattolica lo odiava nel 1943, quando condannò pubblicamente le violazioni dei diritti umani da parte dei nazisti.

Foto: Profimedia

Foto: Profimedia

Il complotto per rapire Pio XII sembra essere stato concepito nelle teste di diversi cattivi di Bond. Hitler invitò Karl Wolf, un generale delle SS, nel suo ufficio. I congiurati si protesero verso di lui e gli presentarono i loro piani per l’occupazione del Vaticano, ovvero l’arresto del papa e la confisca dell’oro e dei documenti ecclesiastici.

Dopodiché, Hitler continuava a venire con l’idea folle, un altro gruppo di soldati nazisti doveva infiltrarsi nella Città Santa, fingendo di essere il salvatore del Papa. L’idea era di dichiarare il primo gruppo di mercenari nazisti italiani e ucciderli, e poi, in tutto questo caos, uccidere “accidentalmente” il papa.

Wolff sapeva che il piano di Hitler era, per usare un eufemismo, psicotico e ha informato gli italiani, che erano davvero arrabbiati. Il generale non è stato molto perspicace: ha parlato dei piani di Hitler per “Avenire”, quotidiano italiano appartenente alla Chiesa cattolica.

Pratite na naoj Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e lasciati coinvolgere dalla scienza Viber Pubblico.

Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.