Il derby milanese è stato deciso da Giroud. L’Inter ha un solo punto di vantaggio su Napoli e AC

Ufficialmente l’Inter, squadra di casa, inizia meglio il secondo “Derby della Madonnina” della stagione e al 38′ passa in vantaggio dopo un tiro di Perišič su calcio d’angolo. I “nerazzurri” hanno tenuto il comando fino al 75′, ma poi Giroud ha fatto in modo che l’AC vincesse il primo derby dal 2004.

Il 35enne francese, che ha sostituito Ibrahimovice sulla punta della ferita, ha prima approfittato del rimbalzo difensivo del difensore e tre minuti di ritardo dopo ilentyrekovna.

L’AS ha tenuto lo stesso conto per la settima volta su 13 fora casalinghe, ma solo 0:0 contro il Genoa. Gli ospiti non hanno vinto 22 partite contemporaneamente, e hanno anche giocato dal 69′ senza stigard. Alla fine ha visto un cartellino rosso dall’altra parte di Zaniolo. I romani scendono al settimo posto, il Genoa è penultimo.

La Lazio balza al sesto posto con una vittoria per 3-0 sulla Fiorentina. Con un gol ha contribuito alla vittoria il cannonieri Immobile, che si è reso indipendente nella classifica ele dei tiratori di Serie A al 18° tiro.

Il Bergamo ha perso contro il Cagliari 1:2 in casa. L’Atalanta ha perso punti nella quinta delle ultime sei partite e potrebbe perdere il quarto posto. Gastón Pereiro ha segnato entrambi i gol per gli ospiti che hanno lasciato la discesa.

Il giradischi uruguaiano nella 24a cola di Serie A ha portato il Cagliari in vantaggio cinque minuti dopo il cambio di squadra. Qualche tempo dopo, anche lui ha ricevuto un cartellino rosso per fallo del portiere di casa Musso, “nerazzurro” ancora accontentato grazie a Palomin. Il pareggio è però durato solo tre minuti prima che Pereiro decidesse la vittoria del Cagliari.

Osimhen, giradischi nigeriano, si è diretto alla quarta vittoria consecutiva in campionato del Napoli dopo meno di un’ora di gioco. Petagna ha aggiunto la miccia al decimo minuto dopo che il difensore di casa di Ebuehi era stato espulso poco prima. Venezia non ha vinto dieci giri ed è rimasta sulla prima discesa.

Il gol della vittoria della Juhoventus contro l’Hellas è stato segnato al 13 ‘durante la prima della competizione con la maglia “Old Ladies” da Vlahovič, trasferito dalla Fiorentina a fine gennaio per quasi due miliardi di corone. Con 18 gol, condivide il vantaggio in classifica marcatori con Immobilo Lazia. Lo stato finale è stato fornito da Zakaria. La Juventus non perde in Serie A per la decima volta consecutiva e porta due punti di vantaggio su Bergamo, che ne gioca una in meno. Il Verona, che Barák ha giocato per 72 minuti, non ha dato seguito alle due precedenti vittorie ed è nono.

Triumph Cagliari a Bergamo ha segnato Pereiro con due gol. Il giradischi uruguaiano ha aperto le marcature cinque minuti dopo il cambio di squadra. Qualche tempo dopo, anche lui ha ricevuto un cartellino rosso per fallo del portiere di casa Musso, “nerazzurro” ancora accontentato grazie a Palomin. Tuttavia, il pareggio è durato solo tre minuti prima che Pereiro decidesse per la vittoria del Cagliari, che ha lasciato le posizioni discendenti.

Sampdoria Janov ha consigliato in casa il Sassuol 4:0 e grazie alla prima vittoria dopo sei turni, la prima posizione in discesa si è allontanata di cinque punti.

Obránce David Zima può giocare a calcio contro l’Italia per il FC Torino che ha vinto 0:2.

La partita tra Udine e FC Torino ha portato al pareggio a reti inviolate, ma al secondo minuto dell’impostazione il centrocampista ospite Mandragora ha ricevuto il secondo cartellino giallo e la squadra di casa è stata subito espulsa. Ha determinato il risultato finale di Rigore Pussetto.

Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.