I rinforzi non risolveranno il nostro problema, dice Conte dopo aver battuto il Chelsea, svelando il vero motivo

Il Chelsea ha battuto il Tottenham in modo abbastanza netto nelle semifinali di Coppa Carabao mercoledì sera e ha fatto un enorme passo avanti verso la finale, dove li attenderà il meglio del duo Liverpool-Arsenal. In Premier League, invece, i compensi di Antonio Conte stanno andando bene e non farà grandi acquisti.

Conte ha giocato 12 partite sulla panchina degli Spurs, in cui ha segnato solo due sconfitte in Coppa. Il primo sarà umiliato con la squadra NS Mura in Conference League e il secondo mercoledì con il Chelsea.

Tuttavia, i rivali londinesi hanno avuto la meglio fin dall’inizio e non hanno lasciato che il loro avversario tirasse a rete nel primo tempo. Nella ripresa i Blues non sono più così dominanti, ma prendono in mano la partita e si rimontano con un ottimo 2:0.

In quanto tale, il duello di mercoledì ha mostrato all’allenatore italiano i tanti difetti che devono lavorare con i loro giocatori per eguagliare il meglio. In Premier League, il Tottenham non perde dall’arrivo di Conte (5 vittorie e 3 pareggi), inoltre ha avuto anche un duello con il Liverpool, terminato 2:2.

“E’ stata una partita difficile fin dall’inizio, quando il Chelsea ci ha mostrato che era molto meglio di noi. Ma non è facile giocare allo Stamford Bridge, soprattutto se si prendono i gol fin dall’inizio”. ha intervistato Sky Sport dopo la partita di Conte.

Tutti i tifosi degli Spurs sono ora entusiasti del primo rinforzo che l’allenatore italiano porterà alla squadra, ma l’intervista post-partita di mercoledì non li ha lasciati molto contenti.

“Non credo che l’acquisto di nuovi giocatori risolverà il nostro problema. Sarà risolto solo se lavoriamo sodo e miglioriamo tutti gli aspetti della nostra squadra. Se pensi che acquisteremo uno o due giocatori e funzionerà, ti sbagli”. Conte ha spiegato.

Speculazione transfrontaliera

Il Tottenham ha una grande squadra, non c’è dubbio e gli esperti strateghi italiani lo sanno bene. Tuttavia, ci sono solo alcuni post che sono convenienti da aggiungere, a causa del loro stile esigente.

Il palo che più probabilmente Conte vorrà rafforzare è il centro della difesa, sia difensiva che offensiva. Secondo diversi server inglesi, il Tottenham sarebbe interessato a Franck Kessi, la cui forza e versatilità potrebbero rafforzare notevolmente il centrocampo. Può essere una macchina da squadra.

Per quanto riguarda il lato offensivo, vengono citati tre giocatori in particolare. Amati Nicolò Barella, Philippe Coutinho, che gioca in Premier League, e Isco, che è ancora un secondo giocatore al Real Madrid.

Quest’anno ci si può aspettare anche l’arrivo di un estremo difensore, il più delle volte chiamato Tariq Lamptey, che attualmente lavora al Brighton, dove gestisce il suo ruolo in uno stile di gioco molto impegnativo dal punto di vista fisico.

Allo stesso modo, il Tottenham cercherà di amplificarsi offensivo quando si tratta dell’arrivo dell’attaccante Dušan Vlahovi dalla Fiorentina, molto richiesto in tutta Europa, o delle ali Adam Traoré o Dejan Kulusevski.

Fonte: Transfermarkt, Sky Sport

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.