I 21 giocatori cechi gareggeranno con l’Islanda nei playoff per passare all’Euro

Aggiornare: 21/06/2022 15:38
Rilasciato:

Nyon (Svizzera) – I calciatori cechi under 21 gareggeranno con l’Islanda il prossimo anno nei playoff di qualificazione per la promozione agli Europei. Le partite si svolgeranno dal 19 al 27 settembre e l’allenatore in carica Jan Suchopárek giocherà la partita di doppio all’esterno. Il sorteggio di oggi alla sede UEFA di Nyon è stato deciso.

La squadra ceca è passata ai playoff dal secondo posto nel girone di qualificazione, dove non è bastato vincere contro l’Inghilterra. I “Lions” saranno in lotta per la partecipazione al quarto Euro degli ultimi cinque campionati, lo scorso anno i ragazzi hanno perso nel girone nella fase finale. Nel 2002 i cechi hanno vinto il ventunesimo campionato.

“Affronteremo una squadra molto pronta fisicamente, ma credo che abbiamo la possibilità di progredire. Anche le condizioni ei campi che ci aspettano nella prima partita in Islanda saranno importanti. Ci piacerebbe giocare a rivincita in casa”. rete Il difensore FACR David Jurask.

“È sempre vero che la lotteria stessa non vince mai nulla. Potrebbe andare sempre peggio. Ai miei occhi l’Islanda è un avversario accettabile e ritengo che la rivincita sia nella Repubblica Ceca. La procedura è chiaramente con noi. forza”, ha aggiunto il presidente della Federcalcio ceca, Petr Fousek.

I prossimi campionati saranno ospitati congiuntamente da Romania e Georgia dal 21 giugno all’8 luglio del prossimo anno, con una certa partecipazione come paesi ospitanti. Nove vincitrici di gironi individuali Inghilterra, Belgio, Francia, Italia, campioni in carica di Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna e la migliore squadra della Svizzera seconda si sono assicurati la promozione nelle qualificazioni.

Le restanti otto squadre dal secondo posto, compresa la squadra ceca, aspettano i playoff. La scelta di Suchopárek è stata l’ultima ad essere disegnata dal sorteggio ed era già fiducioso che avrebbe colpito l’Islanda. L’apertura su terreno avversario sarà probabilmente giocata su erba artificiale.

“L’Islanda è probabilmente una delle rivali meno popolari. Dobbiamo tenere conto del viaggio più lungo e del fatto che sembravamo giocare in Islanda su erba artificiale. Ma abbiamo esperienza con gli artisti da marzo, quando l’abbiamo giocato partita ad Andorra e l’ha fatto molto bene “Dobbiamo organizzare una partita di doppio e giocare un risultato progressivo in una ritorsione nazionale”, ha detto l’attaccante Václav Sejk.

L’ultimo duello di marzo 2019 in preparazione per la Spagna è terminato 1:1. La squadra ceca ha vinto due volte le qualificazioni a Euro 2002, come nella lotta per il campionato 2011. Nell’agosto 2009, con una vittoria per 2-0 in Islanda, Suchopárek è diventato assistente dell’allenatore Jakub Dovalil.

“Era l’inizio delle qualificazioni e una delle nostre prime partite. È stata una partita drammatica in cui abbiamo vinto con due gol, ma l’Islanda ha mostrato la sua forza in quel momento. Avversario pericoloso con tutto, situazione spiacevole standard, macchina lunga”, ricorda Suchopárek.

L’Islanda nel girone di qualificazione non basta al Portogallo. In dieci partite, hanno segnato cinque vittorie, tre pareggi e due sconfitte e hanno segnato 18 punti, perdendo di quattro contro la squadra di Suchopárek. All’Europeo dell’anno scorso, l’Islanda ha perso allo stesso modo dei cechi nel girone, prima che erano assenti dalla fase finale per dieci anni.

“L’Islanda ha diversi giocatori che sono stati trasferiti alla nazionale A. I capocannonieri sono Kristian Hlynsson, 2004, Ajax Amsterdam. L’Islanda è generalmente una squadra molto pericolosa, ha una situazione di standard molto buona. E l’ambiente in Islanda non sarà anche facile, tieni conto del viaggio e del fatto che la partita in Islanda si svolgerà probabilmente su erba artificiale”, ha detto Suchopárek.

“La qualità dell’Islanda è chiaramente dimostrata dal fatto che è passato in caserma a spese della Grecia, che ha avuto un ottimo anno di giocatori nati nel 2000. Sono davvero molto coerenti, lavorano sodo, molti dei loro giocatori hanno esperienza con lui Calcio inglese”, ha aggiunto il vicecampione d’Europa nel 1996.

Playoff:

Islanda – Repubblica Ceca, Croazia – Danimarca, Slovacchia – Ucraina, Irlanda – Israele.

Qualificazioni europee di calcio, pareggio play off ventuno

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.